Stampa 

gomma vulcanizzataNel settore della gomma vulcanizzata o termoplastica è la commissione omonima che di recente si è occupata dell’adozione della ISO 3384-1.

Questo documento specifica due procedimenti per la determinazione della diminuzione della forza di reazione esercitata da un provino di gomma vulcanizzata o termoplastica che è stato sottoposto in compressione a deformazione costante e mantenuto in tali condizioni a una temperatura di prova predeterminata. La forza di reazione può essere determinata per mezzo di un sistema di misurazione continua o di un sistema di misurazione discontinua.

Sono specificati due metodi di prova, metodo A e metodo B.

Nel metodo A la compressione e tutte le misurazioni della forza di reazione sono effettuate alla temperatura di prova e nel metodo B la compressione e tutte le misurazioni della forza di reazione sono effettuate alla temperatura di laboratorio normalizzata.

Il metodo A e il metodo B non danno gli stessi risultati poiché nel metodo B la diminuzione del volume del materiale dalla temperatura di prova alla temperatura di laboratorio normalizzata è inclusa nel risultato.

Nella norma sono specificate due forme di provino: provini cilindrici e anelli. Il confronto dei risultati è valido solamente quando effettuato su provini di dimensioni e forma simili.

L'utilizzo di provini ad anello è particolarmente adatto per la determinazione del rilassamento della forza in ambienti liquidi.

La norma tratta solo le prove a temperatura ambiente costante o elevata. Non sono specificate prove a temperature minori della temperatura di laboratorio normalizzata. I metodi sono stati utilizzati per prove a bassa temperatura, ma la loro affidabilità in queste condizioni non è provata.

Quando una tensione costante è applicata alla gomma, la forza necessaria per mantenere tale tensione non è costante, ma diminuisce con il tempo; questo comportamento è chiamato “rilassamento della forza”. Viceversa, quando la gomma è sottoposta a una sollecitazione costante, si produce nel tempo un aumento della deformazione; questo comportamento è chiamato “scorrimento”.

Generalmente le prove di compressione sono effettuate in condizioni di sollecitazione continua (cioè il provino rimane sotto tensione durante tutta la prova) e pertanto sono una misurazione della forza di tenuta. Si noti che i termini continuo e discontinuo utilizzati nella norma si riferiscono al fatto che la misurazione della forza è effettuata in modo continuo o a intervalli.

Le prove per utilizzare il rilassamento della forza in trazione come misura dell’invecchiamento sono fornite nella ISO 6914.

I processi responsabili del rilassamento della forza possono essere di natura fisica o chimica e in tutte le condizioni normali entrambi i tipi di processo avverranno simultaneamente.

Tuttavia, a temperature normali o basse e/o in tempi brevi, il rilassamento della forza è dominato da processi fisici, mentre a temperature elevate e/o in tempi lunghi predominano i processi chimici.

Se è da valutare la durata di vita di un materiale, essa può essere determinata utilizzando il metodo descritto nella ISO 11346.

In aggiunta alla necessità di specificare le temperature e gli intervalli di tempo in una prova di rilassamento della forza, è necessario specificare la sollecitazione iniziale e la precedente storia meccanica del provino poiché queste possono influenzare anche il rilassamento della forza misurato, particolarmente nelle gomme contenenti cariche.

Il fattore più importante per ottenere una buona ripetibilità e riproducibilità quando si eseguono prove di rilassamento della forza consiste nel mantenere la temperatura e la compressione costanti durante tutte le misurazioni.

Le persone che utilizzano questa norma dovrebbero avere familiarità con le normali pratiche di laboratorio. La norma non pretende di affrontare tutti i problemi di sicurezza, se presenti, associati al suo utilizzo. È responsabilità dell’utilizzatore stabilire pratiche di sicurezza e salute appropriate e di determinare l’applicabilità di ogni altra restrizione.

Certe procedure specificate nel documento possono implicare l'utilizzo o la generazione di sostanze, o la generazione di rifiuti, che potrebbero costituire un pericolo ambientale locale. Si dovrebbe fare riferimento alla documentazione appropriata sulla manipolazione e sullo smaltimento sicuri dopo l'utilizzo.

Informazioni per l’acquisto

UNI ISO 3384-1:2019 “Gomma vulcanizzata o termoplastica - Determinazione del rilassamento della forza a compressione - Parte 1: Prove a temperatura costante”
Euro 35,00 + iva (in lingua inglese) - Euro 35,00 + iva (in lingua italiana)

Le norme, sia in formato elettronico che in formato cartaceo, saranno scontate del 15% ai soci effettivi. L’abbonamento annuale a tutte le norme è disponibile a partire da 200 euro: scopri come!

Divisione Vendite
Tel. 0270024200 (call center dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal lunedì al venerdì)
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.