Stampa 

books computerLa Commissione Documentazione e informazione intende adottare altri 2 documenti ISO: i progetti di norma si trovano dal 27 luglio al 10 agosto 2020 nella fase dell’inchiesta pubblica preliminare. Entro la data di fine inchiesta le schede dei progetti sono consultabili per eventuali commenti nelle pagine dedicate (vai alla banca dati >>).

Le attività di digitalizzazione di opere cartacee stanno diventando sempre più massicce e usuali per le istituzioni culturali. L’utilità di disporre online di copie digitali di prodotti cartacei (disponibili in un numero limitato di esemplari o addirittura solo in copia unica, come i manoscritti) si sta dimostrando sempre più evidente, in particolare nel corso di questo 2020, segnato dall’impossibilità per gli utenti di accedere fisicamente alle collezioni di prodotti fisici: la fruizione da remoto delle opere digitali o digitalizzate è divenuta la nuova normalità.
Poter disporre di un documento tecnico che indirizzi sulla corretta modalità di esposizione nelle copie digitalizzate di tutti i diritti coinvolti (di autore, editore, possessore, ecc.), e che eviti quindi a monte conflitti di attribuzione e utilizzi impropri delle immagini digitali, è di fondamentale importanza sia per garantire le istituzioni culturali che per tutelare le aziende a cui le istituzioni si rivolgono per le attività materiali di digitalizzazione e pubblicazione su web.
Il progetto UNI1608462 “Informazione e documentazione - Descrizione e presentazione delle informazioni relative ai diritti” (adozione ISO/TR 22038:2020) suggerisce una modalità di presentazione efficace delle informazioni relative ai diritti nelle collezioni digitali, destinata agli utenti finali (per collezione digitale si intende principalmente la tipologia presente nelle biblioteche, nei musei, negli archivi o presso altre organizzazioni che mettono a disposizione dei loro utenti risorse analoghe).

UNI1608465 “Applicazioni per la gestione documentale Trasporto e archiviazione di immagini raster - Parte 1: Uso di ISO 32000 (PDF/R-1)” (adozione ISO 23504-1:2020) definisce l’utilizzo di ISO 32000 (PDF/R-1) per lo scambio, il trasporto e l’archiviazione di documenti multi-pagina di immagini raster (per es. i documenti ottenuti da una scansione digitale). Le specifiche tecniche supportano immagini bitonali, in scala di grigio e a colori. Le opzioni di compressione per i flussi di dati di tipo immagine sono: JPEG, CCITT Group 4 e formati non compressi.
Il formato PDF/R consente di sostituire i formati JPEG e TIFF nei processi di scansione digitale, garantendo la portabilità del formato PDF e offrendo al contempo le caratteristiche fondamentali del formato TIFF.
La norma trae vantaggio dall'enorme diffusione del formato PDF e dall'esteso supporto per la visualizzazione, la stampa e l'elaborazione di documenti in formato PDF. Essa definisce un sottoinsieme di specifiche del formato PDF, specificamente per lo scambio, il trasporto e l'archiviazione di documenti multi-pagina di immagini raster, in particolare per le fotografie e per i documenti ottenuti da una scansione digitale.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.