Stampa 

 

Un nuovo Statuto, per affrontare qualsiasi sfida
Dopo quasi 30 anni UNI ha bisogno di un nuovo Statuto. Perché? Perché il contesto nel quale opera la normazione è profondamente cambiato, influendo sulla sua evoluzione e amplificandone la funzione di supporto delle politiche pubbliche.
Ma quali sono le principali modifiche proposte? E' la nostra assistente virtuale Norma a spiegarle in questo breve video!
 Norma video1
 
Molte cose sono cambiate
Nelle prossime settimane, dopo quasi 30 anni dal precedente, viene proposto all’approvazione dei Soci il nuovo Statuto UNI.
30 anni in cui molte cose sono cambiate nell’economia, nel mercato, nella società...
 torretta video1
Molte sono le novità
La proposta di modifica dello Statuto introduce molte novità, a partire dal nome stesso di UNI, che si adegua ai contenuti del Decreto Legislativo 223 che lo definisce "Organismo Nazionale di Normazione"...
 torretta video2
Nuovi diritti, nuovi compiti e nuove opportunità
In una società, una economia che cambia, il nuovo Statuto UNI non solo risponde agli indirizzi dalla Legge, ma disegna nuovi diritti, nuovi compiti e nuove opportunità per i Soci...
 torretta video3
Innovazione, sviluppo, competitività, sostenibilità
In questo contesto si colloca la normazione. La nuova Governance dell’UNI a questo si ispira riformulando e ridefinendo gli Organi dell’Ente e le diverse competenze...
 torretta video4
 

Etica e servizio per la collettività >>
di Adarosa Ruffini, Presidente effettivo del Centro Studi sulla Normazione e Rocco Colicchio, Presidente Emerito del Centro Studi sulla Normazione

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.