Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE.
Login

Con la proposta di nuovo Statuto, UNI cambierà nome.
Quale “Ente Italiano di Normazione” rappresenterà al meglio il suo status di Organismo Nazionale di Normazione, comunicato dallo Stato Italiano alla Commissione Europea ai sensi del Regolamento UE 1025/2012, attuato a livello nazionale con il Decreto Legislativo 223/2017.
statuto 17febbraio2020UNI rimarrà una associazione senza scopo di lucro i cui principi ispiratori saranno sempre più l’affermazione della dignità della Persona e la tutela dei Diritti Umani fondamentali.

Nel nuovo inquadramento giuridico, le modalità proprie dell’attività di normazione saranno la coerenza, la trasparenza, la democraticità, la consensualità, la volontarietà e l’indipendenza. In tale prospettiva, UNI sarà capace di assicurare uguale benessere alle generazioni presenti e future, mediante l’implementazione di un modello di responsabilità sociale e di gestione della complessità.

Nel suo nuovo Comitato di Indirizzo Strategico i soci di UNI si potranno confrontare con tutti i Ministeri interessati alla normazione, in particolare il Ministero dello Sviluppo economico, con il mondo accademico, il CNR e l’ENEA, con le Camere di Commercio, le rappresentanze dei consumatori, dei sindacati dei lavoratori e delle organizzazioni ambientaliste. Insieme stabiliranno il futuro ruolo di UNI nella società italiana e la posizione nazionale negli indirizzi strategici di CEN e ISO.

Per assicurare una maggiore sinergia con le istituzioni dello Stato sarà anche costituito un Comitato di Coordinamento delle Pubbliche Amministrazioni che si riunirà presso la sede UNI di Roma per assicurare un allineamento tra le disposizioni di legge e l’attività di normazione.

Anche la futura Commissione Centrale Tecnica, nella sua opera di coordinamento dei lavori di normazione svolti da tutte le Commissioni Tecniche e gli Enti Federati, sarà in grado di rispondere puntualmente agli indirizzi dettati dal Regolamento UE 1025/2012, prevedendo la partecipazione di esperti per ognuna delle categorie delle piccole e medie imprese, dei consumatori, dei sindacati dei lavoratori e delle organizzazioni ambientaliste.

Il nuovo Statuto è lo strumento giusto per rispondere al quadro legislativo sulla normazione.

Per ulteriori informazioni:
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.