Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE
Login

Qui di seguito trovate i progetti di prassi di riferimento in corso.

Trovate 38 prassi di riferimento:

Prodotti a base biologica - Qualificazione ambientale e sociale: indirizzi applicativi a livello di organizzazione e di prodotto

Sommario: La prassi fornisce indirizzi applicativi per la qualificazione ambientale e sociale di prodotti a base biologica (bio-based), con valutazioni di sostenibilità prendendo in considerazione il loro ciclo di vita, sia a livello di organizzazione che di prodotto. Lo sviluppo di valori di riferimento per le metriche e di schemi valutativi non rientra nello scopo della prassi. I risultati sono utilizzabili per analisi di benchmarking, eco-design e qualificazione della sostenibilità, anche in relazione al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU (Sustainable Development Goals, SDGs).
Ambito di attività: Prodotti bio-based
Proponente: Unitelma Sapienza, Technische Universität Berlin
Descrizione: Unitelma Sapienza è un'università telematica italiana accreditata dal MIUR. Technische Universität Berlin è l'università politecnica della capitale tedesca.
Data avvio Tavolo di lavoro: -
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: 15/09/2022
Data pubblicazione: -

Requisiti dei sistemi per la sanificazione degli ambienti indoor

Sommario: La UNI/PdR è finalizzata a fornire indicazioni per la certificazione volontaria dei sistemi di sanificazione comprendenti generatori in situ di sostanze chimiche, ionizzatori/purificatori e altri sistemi. I suddetti sistemi, sulla base delle recenti circolari del Ministero della salute, pur essendo all’attenzione dell’ECHA, non sono, ad oggi, autorizzati come biocidi e non possono essere qualificati come Dispositivi medici, ma possono essere immessi in commercio come sanificanti sotto la responsabilità dei fabbricante conformemente alle disposizioni generali sulla sicurezza dei prodotti (Codice del consumo, D.Lgs. 206/2005). Nel documento sono indicati i requisiti fondamentali sulle caratteristiche funzionali richieste, nonché i requisiti generali, escludendo quelli sulla progettazione che rispondono ad altre eventuali norme tecniche armonizzate e disposizioni vigenti in materia.
Ambito di attività: Salute, sanità
Proponente: Accredia, ISS
Descrizione: ACCREDIA è l’Ente Unico di accreditamento in Italia, ai sensi del Regolamento CE 765/2008, designato dal governo italiano ad attestare la competenza, l’indipendenza e l’imparzialità degli organismi e dei laboratori di prova e taratura, che verificano la conformità dei beni e dei servizi alle norme. Esso opera in linea con quanto stabilito dal Regolamento CE 765/2008 e dalla norma internazionale UNI CEN EN ISO/IEC 17011. ACCREDIA è un’associazione riconosciuta che opera senza scopo di lucro, sotto la vigilanza del Ministero dello Sviluppo Economico, l’autorità referente per l’accreditamento a livello nazionale. L'Istituto Superiore di Sanità (ISS), ai sensi dell’art. 1 del proprio Statuto, è organo tecnico scientifico del Servizio Sanitario nazionale e persegue la tutela della salute pubblica, in particolare attraverso lo svolgimento di funzioni di ricerca, controllo, consulenza, regolazione e formazione applicate alla salute pubblica.
Data avvio Tavolo di lavoro: -
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Requisiti per la formazione in videoconferenza sincrona in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Sommario: La Prassi di Riferimento specifica i requisiti per la formazione in videoconferenza sincrona in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Fornisce linee guida sugli aspetti organizzativi, gestionali, tecnologici e metodologici per un'efficace e corretta gestione di tale modalità formativa.
Ambito di attività: Salute e sicurezza sul lavoro
Proponente: INAIL
Descrizione: INAIL è un ente pubblico non economico a carattere nazionale che gestisce l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. L'istituto è parte attiva del sistema di welfare del Paese e realizza la propria mission attraverso le funzioni di ricerca, prevenzione, assicurazione, cura, riabilitazione e reinserimento lavorativo e sociale. L'obiettivo perseguito dall'ente è di garantire, in una logica di rete, la tutela globale e integrata ai lavoratori infortunati o affetti da malattia professionale (tecnopatici), attraverso l'erogazione di servizi su tutto il territorio nazionale. In merito alla finalità di prevenzione, si è andata sempre più consolidando nel corso del tempo l'esperienza dell'Istituto nella realizzazione di attività formative per promuovere e diffondere i valori della cultura della salute e della sicurezza. L'INAIL realizza un'offerta formativa diversificata e articolata per programmi e destinatari, con una distinzione delle aree di intervento finalizzate a trasferire ai lavoratori e agli altri soggetti del sistema di prevenzione e protezione aziendale conoscenze utili e a sviluppare competenze per lo svolgimento dei rispettivi compiti, oltre che all'identificazione, alla riduzione e alla gestione dei rischi.
Data avvio Tavolo di lavoro: 11/07/2022
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Standard professionali delle banche commerciali – Conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità - Principi, approccio metodologico e raccomandazioni per la valutazione di conformità di terza parte

Sommario: La UNI/PdR definisce i principi, l’approccio metodologico e le raccomandazioni per la valutazione di conformità applicabili al contesto degli standard professionali per le banche commerciali. Il documento è una rivisitazione metodologica della UNI/PdR 10:2014 e propone la sua riformulazione limitando lo scopo alla definizione di un nuovo impianto metodologico utile alla individuazione delle competenze degli operatori del settore delle banche commerciali e alla loro relativa valutazione di conformità.
Ambito di attività: Servizi
Proponente: FBA – Fondo Banche e Assicurazioni
Descrizione: FBA – Fondo Banche Assicurazioni è il fondo paritetico interprofessionale nazionale per la formazione continua nei settori del credito e delle assicurazioni, nato nel 2008 per volontà di ABI, ANIA, CGIL, CISL e UIL. Non ha fini di lucro ed opera in favore delle imprese aderenti e dei loro dipendenti, promuovendo e finanziando Piani formativi aziendali, territoriali, settoriali, individuali, concordati tra le Parti Sociali. FBA ha come suoi principali obiettivi: sostenere e finanziare azioni volte all’aggiornamento continuo dei lavoratori/ci dipendenti delle aziende associate; promuovere e finanziare attività di qualificazione e di riqualificazione per figure professionali di specifico interesse delle aziende, nonché dei lavoratori/ci a rischio di esclusione dal mercato del lavoro; promuovere e finanziare Piani di formazione individuale dei lavoratori/ci; promuovere e finanziare azioni propedeutiche ai Piani formativi.
Data avvio Tavolo di lavoro: 07/07/2022
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Pest Management delle imprese nel settore dei prodotti alimentari da agricoltura biologica – Requisiti di servizio

Sommario: Il documento definisce i requisiti relativi al servizio di Pest Management rivolti ad imprese operanti nel settore dei prodotti alimentari da agricoltura biologica. La UNI/PdR tiene conto delle disposizioni cogenti applicabili e di quanto sviluppato con la UNI EN 16636:2015 e la UNI/PdR 86:2020.
Ambito di attività: Servizi di disinfestazione
Proponente: AIDPI - Associazione Imprese Disinfestazione Professionali Italiane
Descrizione: L’Associazione Imprese di Disinfestazione Professionali Italiane (AIDPI) rappresenta le Imprese operanti nel settore della Disinfestazione e Derattizzazione, con il compito di portare le esigenze di categoria all’attenzione delle Pubbliche Amministrazioni e delle attività private nel campo dell'igiene ambientale, sia a livello nazionale che locale, con particolare riferimento agli organi Governativi e Regionali della Sanità Pubblica. AIDPI ha promosso con UNI la pubblicazione dell’UNI/PdR 86:2020.
Data avvio Tavolo di lavoro: 05/07/2022
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Accessibilità dei servizi offerti da strutture recettive e impianti sportivi - Requisiti

Sommario: Sulla base delle norme e dei documenti esistenti a livello tecnico normativo, il documento individua i requisiti di accessibilità dei servizi offerti da strutture recettive e impianti sportivi. Il documento introduce una check list di controllo a supporto della verifica e raccolta puntuale delle evidenze necessarie a garanzia della accessibilità dei servizi offerti dalle suddette strutture.
Ambito di attività: Accessibilità servizi turistici e impianti sportivi
Proponente: ACCREDIA
Descrizione: ACCREDIA è l'Ente Unico nazionale di accreditamento designato dal governo italiano, in applicazione del Regolamento europeo 765/2008, ad attestare la competenza, l’indipendenza e l’imparzialità degli organismi di certificazione, ispezione e verifica, e dei laboratori di prova e taratura. Accredia è un’associazione riconosciuta che opera senza scopo di lucro, sotto la vigilanza del Ministero dello Sviluppo Economico.
Data avvio Tavolo di lavoro: 31/05/2022
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Linee guida sulle apparecchiature elettromeccaniche per il compostaggio di piccola scala dinamico

Sommario: La prassi di riferimento si applica alle apparecchiature elettromeccaniche per il compostaggio di piccola scala dinamico (biomassa movimentata all’interno di un contenitore) e non alle apparecchiature elettromeccaniche per il compostaggio di piccola scala statico (biomassa accumulata in cumuli sottoposti ad aerazione passiva o forzata). Il documento definisce dei criteri guida per l’acquisto delle apparecchiature riferendosi alle taglie più diffuse. Fornisce infatti indicazioni all’acquirente (pubblica amministrazione o privato) per: - identificare le caratteristiche delle apparecchiature fondamentali per garantire una corretta gestione del processo di compostaggio; - eseguire, prima dell’acquisto, il dimensionamento dell’apparecchiatura sulla base della produzione di rifiuto organico - verificare che siano rispettate determinate caratteristiche funzionali in fase di installazione e prestazionali durante l’intero processo di compostaggio. È quindi un utile strumento di riferimento per le amministrazioni pubbliche per la redazione dei bandi di gara, per gli acquirenti privati per la richiesta di fornitura e infine per i fabbricanti per la fabbricazione delle apparecchiature stesse.
Ambito di attività: Gestione rifiuti; ambiente
Proponente: AIC - Associazione Italiana Compostaggio
Descrizione: L’Associazione Italiana Compostaggio (AIC) è una libera associazione senza finalità di lucro, aperta ad Enti pubblici, Associazioni, Organismi privati e persone fisiche, che ha come scopo la promozione, ai fini della sostenibilità, della resilienza, della circolarità delle economie e dei territori e delle loro comunità, dell’uso razionale ed efficienze della risorsa costituita dai materiali organici attraverso impianti di piccola taglia, organizzazioni a rete, il più vicini possibile al luogo di produzione dei materiali stessi e di utilizzo del compost prodotto. Esempi di queste attività sono tutte le pratiche di compostaggio di prossimità costituite dall’autocompostaggio (domestico e non), dal compostaggio di comunità e dal compostaggio locale.
Data avvio Tavolo di lavoro: 26/04/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: 06/05/2022
Data termine consultazione: 11/06/2022
Data pubblicazione: -

Attività professionali non regolamentate – Operatori addetti alle attività di incollaggio – Requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità

Sommario: La UNI/PdR definisce i compiti, le responsabilità e le competenze del personale addetto alle operazioni di incollaggio, sia in termini di preparazione teorica e pratica, che di esperienza operativa. Il documento si applica a tutti i settori industriali nei quali le operazioni di incollaggio vengono utilizzate come processo di fabbricazione o di riparazione per la realizzazione di giunzioni permanenti tra materiali omogenei e/o eterogenei che assumono importanza funzionale per l'integrità della struttura. La UNI/PdR tratta il processo speciale di incollaggio con particolare riferimento alla figura degli operatori.
Ambito di attività: Competenze addetti alla operazioni di incollaggio
Proponente: Istituto Italiano della Saldatura – Ente Morale (IIS)
Descrizione: L'Istituto Italiano della Saldatura - Ente Morale (llS) è una associazione senza scopo di lucro fondata nel 1948 che opera per gli scopi statutari di diffusione della conoscenza nel campo della saldatura e delle tecniche affini. Fanno parte dell'associazione 156 soci, di cui 72 soci collettivi (Aziende) e 86 soci individuali. Gli associati rappresentano aziende del settore, istituzioni e individui, provenienti da principali settori industriali e dislocati su tutto il territorio nazionale, che credono nell'importanza della saldatura e tecniche affini per lo sviluppo dell'industria in Italia e si vedono rappresentate nella missione di llS "promuovere e favorire in Italia il progresso della saldatura in ogni suo campo, incluse le tecniche affini e complementari, e di contribuire alla sua conoscenza e diffusione". Sotto la guida dei propri associati, l'llS svolge una attività di informazione e divulgazione, attraverso l'organizzazione di eventi, la pubblicazione di libri e della "Rivista Italiana della Saldatura" ed è impegnato nei processi normativi in qualità di socio UNI e partecipa a numerosi gruppi di lavoro nazionali ed internazionali.
Data avvio Tavolo di lavoro: 17/05/2022
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Linee guida per la sostenibilità della Dieta Mediterranea

Sommario: Il documento vuole declinare in modo approfondito ed olistico le caratteristiche di sostenibilità della Dieta Mediterranea, approfondendo in particolare la sua effettiva praticabilità, esaltando gli elementi innovativi capaci di far fruire alle comunità e al sistema socio economico tutti i benefici di questo modello alimentare e stile di vita.
Ambito di attività: Agroalimentare
Proponente: Osservatorio Dieta Mediterranea
Descrizione: L'Osservatorio Dieta Mediterranea nasce per tutelare, promuovere e valorizzare l'immenso capitale culturale della Dieta Mediterranea e le sue potenzialità nel perseguire quel concetto di "Progresso Sostenibile" più volte auspicato anche in sede europea e necessario per il benessere delle future generazioni.
Data avvio Tavolo di lavoro: -
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Attività professionali non regolamentate – Trenchless Manager e Trenchless Specialist – Requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità

Sommario: Il documento tratta i requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità del Trenchless Manager e del Trenchless Specialist. Il Trenchless Manager, oltre che un esperto nella gestione e direzione di cantiere in tutti i suoi aspetti, è la figura atta a valutare i costi, i pregi e i limiti dell’applicazione di una tecnologia "no dig". E', perciò, una delle figure di riferimento per la committenza (pubblica o privata), per il RUP (Responsabile Unico del Procedimento) e/o della D.L. (Direzione Lavori). Il Trenchless Specialist è il progettista a cui si affida la definizione delle modalità di realizzazione dell'opera che variano a seconda delle specificità del territorio e del tipo di installazioni da effettuare.
Ambito di attività: Costruzioni, opere civili, infrastrutture
Proponente: IATT
Descrizione: IATT (Italian Association for Trenchless Technology) è un'associazione senza scopo di lucro, che fonda la sua attività sulla promozione, presso Enti e Pubbliche Amministrazioni, di conoscenze scientifiche e tecnologie non invasive (dette anche "no dig"), finalizzate ad una gestione dei cantieri con modalità che riducano il più possibile l'impatto sul territorio.
Data avvio Tavolo di lavoro: 11/04/2022
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Rappresentazione di contenuti e allegati a Digital Badge afferenti la descrizione di conoscenze, competenze e capacità delle persone

Sommario: Definizione di linee guida per l’impostazione dei contenuti e degli eventuali allegati che un Digital Badge (D.B.) dovrebbe contenere al fine di rappresentare in modo esauriente e chiaro le conoscenze, le competenze e abilità che le persone acquisiscono a seguito di percorsi formativi e/o esperienziali. Il documento si rivolge a tutti coloro che sono interessati a fornire ai propri discenti/clienti, dipendenti un valore aggiunto in termini di rappresentazione di conoscenze, competenze e capacità trasferite/acquisite a seguito di moduli/percorsi formativi ed attività esperienziale. La Linea Guida non fornisce indicazioni che vadano ad alterare le procedure di erogazione e qualifica di percorsi formativi normati o consolidate in prassi operative e si limita a fornire indicazioni su come rappresentare in forma digitale le informazioni che arricchiscono di contenuti il valore trasferito o comunque acquisito dalle persone e ne potenziano la capacità di comunicazione grazie alla flessibilità ed interoperabilità del mondo digitale e l’impiego delle diverse reti social.
Ambito di attività: Competenze e formazione
Proponente: ANFIA Service; SAA – School of Management Università di Torino; ASSOLAVORO Academy; IQC srl
Descrizione: ANFIA Service svolge attività promozionali, di consulenza, di studio, editoriali e pubblicitarie, nonché l'organizzazione e la gestione, in proprio e per conto altrui, di servizi che abbiano direttamente o indirettamente attinenza con l'industria automobilistica. SAA Scuola di Amministrazione Aziendale è la business school della Università di Torino. Con i suoi 4 corsi di laurea, l’offerta di Master e di Executive Master ha una platea di circa 3000 studenti e propone percorsi formativi in tutti gli ambiti del management, della gestione e organizzazione aziendale, della comunicazione di impresa. La didattica avanzata il legame stretto con le imprese, l’innovativa attività di outplacement ne fanno il riferimento per la innovazione dell’offerta formativa della Università. Svolge una intesa azione di supporto alle aziende e alle istituzioni del territorio per supportarle nel processo di cambiamento e di adeguamento e sviluppo delle competenze manageriali. Da sempre attenta alla innovazione sta da tempo seguendo i temi dell’orientamento, delle politiche del lavoro e della valorizzazione delle competenze, in particolare con LabNET il suo laboratorio di ricerca e innovazione. ASSOLAVORO Academy è l'Associazione Nazionale di Categoria delle Agenzie per il Lavoro (ApL). Riunisce le Agenzie per il Lavoro che producono oltre l'85% del fatturato complessivo legato alla somministrazione di lavoro e contano in tutta Italia oltre 2.500 filiali. L'Associazione opera per garantire alle ApL standard più elevati di tutela e rappresentanza, nonché un'offerta integrata di assistenza, formazione - con Assolavoro Academy - e informazione. È riconosciuta quale Parte Sociale e interviene stabilmente alle audizioni convocate dal Governo e dagli Organismi Parlamentari, per contribuire alla fase di elaborazione sia di nuove normative, sia di indagini conoscitive sul mercato del lavoro. ASSOLAVORO aderisce a Confindustria e rappresenta l'espressione italiana della World Employment Confederation - Europe, la Confederazione Europea delle Agenzie per il Lavoro. IQC srl è impegnata nella ricerca di soluzioni a tecnologia avanzata per supportare le imprese e le persone nell’era I4.0. Diversi sono i progetti realizzati ed in corso con Pubbliche Amministrazioni. Sul tema specifico, di rilievo è quella con FORMA.TEMP.
Data avvio Tavolo di lavoro: 07/04/2022
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Attività Professionali Non Regolamentate – Manager Cinoturistico, Istruttore unità cinofile e unità cinofile di utilità, Toelettatore – Requisiti di conoscenza, abilità e responsabilità e autonomia

Sommario: Il documento definisce i requisiti relativi all’attività professionale del Manager Cinoturistico (Dog Manager), dell’Istruttore di unità cinofile e unità cinofile di utilità e del Toelettatore. Tali requisiti sono specificati, a partire dai compiti e attività specifiche e dall'identificazione dei relativi contenuti, in termini di conoscenze e abilità, anche al fine di identificarne chiaramente il livello di autonomia e responsabilità in coerenza con il Quadro Nazionale delle Qualificazioni (QNQ). Tali requisiti sono inoltre espressi in maniera tale da agevolare e contribuire a rendere omogenei e trasparenti i relativi processi di valutazione della conformità. Sono esclusi dallo scopo e campo di applicazione i profili in fase di sviluppo a livello europeo (CEN/TC452 Assistance Dogs), quelli in fase di definizione a livello nazionale in seno all’UNI/CT006/GL22 (Istruttore cinosportivo, Formatore cinofilo, Istruttore IAA), nonché i profili dell’Educatore Cinofilo e dell’Esperto Cinofilo nell’Area Comportamentale già normati dalla UNI 11790:2020.
Ambito di attività: Attività professionali non regolamentate
Proponente: FICSS - Federazione italiana Cinofilia Sport e Soccorso
Descrizione: FICSS è una federazione di operatori cinofili. Collabora da sempre con la protezione civile in diverse Regioni e organi istituzionali ed è a disposizione delle forze dell’ordine con unità cinofile speciali adeguatamente preparate per diverse tipologie di ricerca. FICSS non eroga formazione ne fa certificazione, ma supporta gli Associati e gli stakeholder a tutela del mercato e dei consumatori, facendo cultura nel settore. Ad oggi sono presenti su tutto il territorio italiano con circa 35.000 associati e svariate scuole che qualificate e riconosciute, che operano in modo totalmente indipendente dalla federazione. FICSS è un membro dell’UNI/CT006/GL22 Professioni Cinofile, ha partecipato all’elaborazione della norma UNI 11790:2020 e sta partecipando attivamente all’elaborazione di altri tre progetti di norma in seno al citato GL.
Data avvio Tavolo di lavoro: 25/02/2022
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Linee guida per la definizione di Servizi Ecosistemici in ambito urbano e periurbano

Sommario: Il documento definisce delle linee guida per quantificare gli effetti dei Servizi Ecosistemici nel contesto Urbano/Periurbano. Inoltre individua gli strumenti utili alla programmazione, pianificazione e progettazione (es. Infrastrutture Verdi) di politiche ed interventi per rendere più sostenibili e resilienti ai cambiamenti climatici gli ambienti urbani o le aree connotate da forte antropizzazione (es. aree agricole). Inoltre, la UNI/PdR individua procedure e modelli per il calcolo del "valore ambientale" del capitale naturale, e fornisce strumenti, analoghi a quelli previsti dal mercato volontario del Carbonio, per altri Servizi Ecosistemici e procedure riferibili ai PSEA previsti all'art. 70 della L. 221/2015.
Ambito di attività: Servizi ecosistemici, cambiamento climatico
Proponente: Regione Piemonte - Direzione Ambiente - Sett. Progettazione Strategica e Green Economy
Descrizione: La Direzione Ambiente - Settore Progettazione Strategica e Green Economy - della Regione Piemonte si occupa dell’assistenza tecnica alla Giunta Regionale per la elaborazione e l'attuazione delle politiche in materia di governo del territorio, tutela e valorizzazione ambientale. Favorisce processi per l’elaborazione coordinata di piani, programmi e normative, la loro attuazione, il monitoraggio e la valutazione dei risultati, in particolare rispetto alle azioni per lo sviluppo delle aree montane, alla gestione e valorizzazione del patrimonio forestale, alle potenzialità derivanti dallo sviluppo di politiche energetiche sostenibili e di un’economia circolare. Coordina le attività per la realizzazione della Strategia Regionale sui Cambiamenti Climatici (DGR n.24-5295 del 3 luglio 2017), le attività per la realizzazione della Strategia Regionale di Sviluppo Sostenibile, partecipa alle attività promosse attraverso il Protocollo di Intesa tra la Città di Torino, la Regione Piemonte, la Città Metropolitana di Torino e il Comitato Nazionale per lo Sviluppo del Verde Pubblico - MATTM (DGR n. 27-84921 marzo 2019), per lo sviluppo delle infrastrutture verdi e delle compensazioni ambientali.
Data avvio Tavolo di lavoro: 07/02/2022
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Linee guida per il calcolo delle performance ambientali da esporre sull’etichetta delle bottiglie in PET utilizzate per acque minerali e bevande analcoliche

Sommario: La prassi di riferimento definisce un metodo per la misura delle performance ambientali di prodotto quale strumento operativo per la quantificazione e la comunicazione relativa alle prestazioni ambientali delle bevande confezionate in bottiglie di PET. I risultati di questa quantificazione sono esplicitati graficamente in una etichetta realizzata secondo i criteri del presente prassi. Il documento definisce un sistema di normalizzazione e pesatura delle bottiglie di PET che permette il raggruppamento di prodotti secondo classi ambientali, basandosi su metriche e indicatori rilevanti e allo stesso tempo di immediata intuitività per i consumatori, al fine di promuoverne la fiducia e favorire la trasparenza del dato.
Ambito di attività: Ambiente
Proponente: Confindustria Venezia
Descrizione: Confindustria Venezia è un'associazione territoriale del sistema confindustriale che raggruppa 1324 aziende, ubicate nelle provincie di Venezia e di Rovigo. Si tratta dell'associazione dei datori di lavoro maggiormente rappresentativa del mondo produttivo industriale delle due provincie, che collabora con tutte le amministrazioni locali (Provincia e Città Metropolitana, Regione) e nazionali (Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) per favorire e coinvolgere il mondo produttivo nelle iniziative di sostenibilità.
Data avvio Tavolo di lavoro: 09/12/2020
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: 20/01/2022
Data pubblicazione: -

Plastiche derivanti dal trattamento di rifiuti elettrici ed elettronici – Trattamento adeguato e modalità di verifica

Sommario: Il progetto di UNI/PdR è volto alla definizione di linee guida per individuare adeguati trattamenti delle plastiche provenienti dal trattamento dei rifiuti elettrici ed elettronici nonché evidenziare le modalità con cui garantire la conformità agli standard applicabili ai materiali ottenuti e la tracciabilità delle informazioni.
Ambito di attività: Trattamento plastiche provenienti dal trattamento dei rifiuti elettrici ed elettronici
Proponente: Consorzio ECOPED; Consorzio ECOLIGHT
Descrizione: Consorzio ECOPED è un Consorzio nazionale, senza fini di lucro, per la gestione dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), pile e accumulatori (Ri.P.A.) e attrezzature sportive e per il tempo libero. Consorzio ECOLIGHT è un Consorzio nazionale senza fini di lucro che raccoglie oltre 1.700 aziende e assicura la gestione e lo smaltimento dei RAEE, delle pile e degli accumulatori esausti e dei moduli fotovoltaici a fine vita nel pieno rispetto dell’ambiente, in una logica di sviluppo sostenibile e di massima efficienza.
Data avvio Tavolo di lavoro: 16/11/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Requisiti di servizio per la distribuzione dei medicinali, dispositivi medici e dispositivi medici in vitro diagnostici per uso umano

Sommario: Il documento fornisce una serie di requisiti di servizio per l'attuazione di buone pratiche di distribuzione dei medicinali, dispositivi medici e dispositivi medici in vitro diagnostici per uso umano. Il documento tiene conto del contesto legislativo di riferimento pertinente, incluse le Linee Guida della Commissione Europea (cd. Good Distribution Practice - GDP).
Ambito di attività: Logistica farmaceutica
Proponente: PharmacomItalia
Descrizione: PharmacomItalia è un’associazione no-profit. Rappresenta una comunità tecnica italiana di esperti di logistica specializzata nel prodotto farmaceutico. Lo scopo è di integrare la produzione farmaceutica nazionale con i fornitori di servizi logistici specializzati per assicurare al paziente – ovunque sia in Italia e nel mondo – di essere curato con farmaci gestiti e trasportati con assoluta garanzia di integrità. PharmacomItalia si prefigge di alimentare la conoscenza reciproca, stimolare gruppi di lavoro tecnico, alimentare reciproche visite ad impianti produttivi o piattaforme di servizio (aeroporti, porti, magazzini di seconda linea), promuovere modelli di qualificazione conformi nelle linee logistiche, lavorare in comunità per implementare modelli di servizio logistico qualitativamente migliori.
Data avvio Tavolo di lavoro: 29/11/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Filtri per la pulizia dell'aria e minimizzazione dei rischi biologici correlati negli ambienti confinati

Sommario: La prassi di riferimento si propone di definire in un contesto più ampio il ruolo che i sistemi di filtrazione dell’aria, opportunamente dimensionati, installati e gestiti rivestono nell’assicurare condizioni di salubrità degli ambienti e di tutela della salute degli occupanti. Si rivolge a una vasta platea di stakeholder, sia pubblici che privati, quali progettisti, installatori, gestori di impianti e utilizzatori finali.
Ambito di attività: Ambiente
Proponente: CTI
Descrizione: CTI - Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente è l'ente federato all’UNI che svolge attività di normazione nel settore della termotecnica e dell'energia quale soggetto tecnico a cui fanno capo anche i principali stakeholder del settore.
Data avvio Tavolo di lavoro: 15/11/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Esempi applicativi relativi agli allegati A e B della legge 232/2016 per il settore Ho.Re.Ca. (Hotellerie-Restaurant-Café)

Sommario: Il documento fornisce Linee guida per l'interpretazione dei requisiti cui agli allegati A e B della legge 232/2016 per il settore Ho.Re.Ca (Hotellerie-Restaurant-Café) e si struttura come segue: richiamo alla legge 232/16 e successive modifiche ed integrazioni; principi generali di interpretazione della legge nel settore; esempi di riferimento a casi pratici.
Ambito di attività: Servizi
Proponente: Polo Tecnologico Alto Adriatico “Andrea Galvani”
Descrizione: Polo Tecnologico Alto Adriatico “Andrea Galvani” (PTAA), dalla sua fondazione nel 2002, si occupa di trasferimento tecnologico e di sviluppo imprenditoriale in Friuli Venezia-Giulia. Dal 2011 con il Parco “Andrea Galvani” inizia ad operare in maniera innovativa sul territorio, offrendo una gamma di servizi alle imprese che si insediano al suo interno. Il Parco è oggi un incubatore di nuovi potenziali imprese, per lo più innovative, a cui fornisce strumenti, competenze e risorse per la valutazione della fattibilità tecnologica, commerciale ed economica delle idee imprenditoriali.
Data avvio Tavolo di lavoro: -
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Profili Professionali esperti del settore medico sanitario – Operatori che prestano servizio nell’ambito dell’Anestesia, rianimazione, terapia intensiva e del dolore (ARTID) – Attività, requisiti dei profili professionali e indirizzi operativi...

Sommario: Il documento definisce i requisiti relativi alle figure professionali degli operatori che prestano servizio nell'ambito dell'Anestesia, rianimazione, terapia intensiva e del dolore (ARTID). Tali requisiti sono specificati, a partire dai compiti e attività specifiche e dall'identificazione dei relativi contenuti, in termini di conoscenze e abilità, anche al fine di identificarne chiaramente il livello di autonomia e responsabilità in coerenza con il Quadro Nazionale delle Qualificazioni (QNQ). Tali requisiti sono inoltre espressi in maniera tale da agevolare e contribuire a rendere omogenei e trasparenti i relativi processi di valutazione della conformità.
Ambito di attività: Sanità; Professioni
Proponente: SIAARTI; Mandragora srl
Descrizione: SIAARTI è una società scientifica riconosciuta dal Ministero della Salute in attuazione dell’art. 5 della L.n.24/2017 (Legge Gelli) e del Decreto ministeriale del 02 agosto 2017. SIAARTI si dedica, dalla sua fondazione nel 1934, al rafforzamento costante del connubio tra attività clinica e ricerca per migliorare le linee guida e i protocolli terapeutici, permettendo e facilitando il confronto e la discussione tra migliaia di Anestesisti-Rianimatori e contribuendo alla crescita nelle più diverse aree culturali che caratterizzano una professione così complessa, affascinante e carica di responsabilità. Dal 12/02/2020 SIAARTI è Provider ECM ID 205 e il suo sistema di gestione per la qualità risulta conforme alla norma UNI EN ISO 9001:2015 per la progettazione, erogazione ed organizzazione di eventi formativi in ambito medico-scientifico. Mandragora srl è una società a responsabilità limitata che ha come socio unico SIAARTI. La sua attività prevalente è quella di Segreteria organizzativa degli eventi formativi (RES e FAD; ECM e non-ECM; webinar) proposti dal Provider SIAARTI, al fine di promuovere la ricerca scientifica in ambito medico e con particolare riferimento ai settori dell’Anestesia, Analgesia, Rianimazione, Terapia intensiva, medicina del dolore e cure palliative, medicina dell’emergenza e iperbarica, il tutto in campo sia umano sia veterinario.
Data avvio Tavolo di lavoro: 03/11/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Cabine modulari insonorizzate con prestazioni acustiche certificate in opera - Linee guida per la progettazione, produzione e installazione

Sommario: La prassi di riferimento definisce i requisiti minimi per la progettazione, la produzione e l’installazione di cabine modulari insonorizzate con prestazioni acustiche certificate in opera e misurabili secondo le modalità indicate, in modo da ottenere dal prodotto posto in opera le caratteristiche di prestazioni acustiche, sicurezza e durabilità previste dal produttore. Il documento si applica a cabine insonorizzate da installare in edifici residenziali, alberghi, ospedali, strutture ricettive, strutture scolastiche, strutture sportive, strutture turistiche, strutture industriali.
Ambito di attività: Edilizia, acustica
Proponente: Fondazione Luigi Tronci
Descrizione: La Fondazione Luigi Tronci, costituita a Pistoia nel 2008 come Museo della Musica e degli Strumenti Musicali a Percussione e Centro di Documentazione, ha fatto della trasmissione ai giovani della cultura musicale il perno principale della sua attività, organizzando laboratori didattico-interattivi, visite guidate e, periodicamente, concerti, corsi e conferenze.
Data avvio Tavolo di lavoro: 18/10/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: 13/07/2022
Data pubblicazione: -

Servizi di estetica per pazienti oncologici – Specialista di Estetica Oncologica

Sommario: La prassi di riferimento identifica i requisiti di abilità e conoscenza dello Specialista in Estetica Oncologica (o SEO). Lo Specialista in Estetica Oncologica, di seguito SEO, è un professionista del settore del benessere, in accordo alla legge 1/90 e successive modificazioni, che opera con l’intento di fornire un aiuto concreto alle persone che stanno affrontando la patologia oncologica ed ematologiche, e che crede fortemente che la qualità di vita ed il benessere siano fondamentali e complementari alle terapie farmacologiche.
Ambito di attività: Salute
Proponente: APEO; AIOM
Descrizione: APEO (Associazione Professionale Estetica Oncologica) è un’associazione nata col preciso scopo di insegnare agli estetisti e alle estetiste, le modalità idonee per effettuare trattamenti di bellezza e di benessere su pazienti in terapia oncologica e migliorarne la loro qualità di vita psico-fisica. AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) è una società scientifica, fondata nel 1973, che promuove l’Oncologia Medica in tutti i suoi ambiti di interesse: dalla prevenzione, alla cura, alla gestione globale del paziente oncologico.
Data avvio Tavolo di lavoro: 24/09/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: 20/05/2022
Data pubblicazione: -

Linee guida per il monitoraggio e la verifica dei flussi di rifiuti urbani ai fini della rendicontazione per il calcolo degli obiettivi di riciclaggio

Sommario: La Prassi di riferimento traccia la gestione dei flussi dei rifiuti urbani, dalla raccolta fino al conferimento presso impianti/soggetti terzi, che operano nella filiera del trattamento con la produzione di materie prime seconde/prodotti o rifiuti attraverso operazioni di riciclaggio, di recupero energetico o di smaltimento finale. Ciò nell'ottica di avviare un percorso che permetta di ottenere una certificazione di parte terza dei processi. Essa potrà costituire un riferimento per il monitoraggio e la verifica del dato ai fini della rendicontazione degli obiettivi di cui al D.lgs. 152/2006 e al D.lgs. 118/2020, a beneficio dell'intera filiera (produttori di rifiuti, gestori del ciclo, impianti di trattamento, consorzi ed enti di controllo). Il perimetro di riferimento minimo è quello delle attività direttamente esercitate dalle aziende di gestione del ciclo integrato dei rifiuti. Tale attività può arrivare al trattamento finale o ai punti di cessione a impianti/soggetti terzi.
Ambito di attività: Ambiente, gestione rifiuti
Proponente: UTILITALIA
Descrizione: UTILITALIA è la Federazione che riunisce le Aziende operanti nei servizi pubblici dell'Acqua, dell'Ambiente, dell'Energia Elettrica e del Gas, rappresentandole presso le Istituzioni nazionali ed europee. Nasce nel 2005 dalla fusione di Federutility (servizi energetici e idrici) e di Federambiente (servizi ambientali). Il settore Ambiente di UTILITALIA conta circa 200 Associate che servono il 55% della popolazione sul territorio nazionale ed è firmataria del CCNL di riferimento per circa 45.000 addetti. La Federazione rappresenta le imprese dei servizi pubblici di igiene ambientale presso autorità europee, nazionali e regionali, le Commissioni parlamentari e i Ministeri competenti. Realizza studi di carattere tecnico, scientifico, economico e finanziario sui molteplici aspetti del ciclo di gestione dei rifiuti urbani, informa le imprese Associate sulle evoluzioni e le novità legislative e normative di settore, offre assistenza tecnico amministrativa sui vari aspetti del ciclo integrato dei rifiuti urbani quali pulizia e decoro urbano, raccolta differenziata, autorizzazione e gestione impianti, applicazione degli accordi e normativa di settore. Infine, UTILITALIA promuove la corretta informazione e la sensibilizzazione di tutti i soggetti responsabili a diverso titolo della produzione e della gestione dei rifiuti urbani.
Data avvio Tavolo di lavoro: 08/09/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: 14/05/2022
Data pubblicazione: -

Rating di sostenibilità per imprese di minori dimensioni – Modello di autovalutazione

Sommario: La prassi di riferimento vuole sviluppare e definire un modello di riferimento nell'ambito della sostenibilità del business, per aiutare il mercato, ma anche la pubblica amministrazione, ad apprezzare i profili di resilienza delle realtà aziendali nelle varie dimensioni. Con il rating di sostenibilità si vuole proporre alle imprese uno strumento di autodiagnosi ambientale, sociale, economica ed organizzativa di cui si avverte una diffusa esigenza tra le imprese stesse e che potrà in futuro essere valorizzato come valore aggiunto nelle procedure di affidamento o di finanziamento, nonché come presupposto di presunzione di conformità.
Ambito di attività: Sostenibilità
Proponente: Provincia Autonoma di Trento
Descrizione: La Provincia Autonoma di Trento è una istituzione pubblica che ha siglato un Accordo di collaborazione con UNI finalizzato alla redazione e approvazione di una serie di Prassi di Riferimento (UNI/PdR) come misura di razionalizzazione e semplificazione dei controlli sulle imprese. L’obiettivo è promuovere lo sviluppo del sistema produttivo e la competitività delle imprese, assicurando la miglior tutela degli interessi pubblici: controlli semplificati in una prospettiva di maggiore efficacia ed efficienza, l'eliminazione delle attività di controllo non necessarie, la riduzione delle duplicazioni e sovrapposizioni che intralciano il normale esercizio delle attività dell'impresa.
Data avvio Tavolo di lavoro: 09/09/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: 15/07/2022
Data pubblicazione: -

Attività professionali non regolamentate - Meeting Event Manager - Professionista degli eventi di formazione continua nel settore "salute" - Requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità

Sommario: La prassi di riferimento definisce i requisiti relativi all’attività professionale del Meeting Event Manager - Professionista degli eventi di formazione continua nel settore "salute". Tali requisiti sono specificati, a partire dai compiti e attività specifiche e dall'identificazione dei relativi contenuti, in termini di conoscenze e abilità, anche al fine di identificarne chiaramente il livello di autonomia e responsabilità in coerenza con il Quadro Nazionale delle Qualificazioni (QNQ). Tali requisiti sono inoltre espressi in maniera tale da agevolare e contribuire a rendere omogenei e trasparenti, per quanto possibile, i relativi processi di valutazione della conformità.
Ambito di attività: Professioni
Proponente: Federcongressi&eventi
Descrizione: Federcongressi assume la rappresentanza unitaria di Imprese private, ed enti con e senza scopo di lucro che svolgono attività connesse con il settore dei congressi, convegni, attività di formazione continua accreditata e non, di DMC, di incentivazione, di comunicazione e degli eventi in genere. L'Associazione ha carattere volontario, democratico, apartitico, non lucrativo, culturale e di rappresentanza di interessi imprenditoriali e professionali del settore.
Data avvio Tavolo di lavoro: 17/09/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: 29/09/2021
Data termine consultazione: 04/12/2021
Data pubblicazione: -

Orientamento al Mercato delle Organizzazioni

Sommario: La UNI/PdR definisce il concetto di orientamento al mercato e quelli a esso collegati, chiarendone i presupposti teorici ed etici, fornendo le indicazioni utili a mettere in pratica tale orientamento e definendo indicatori prestazionali e criteri per misurarne la realizzazione, con riferimento a specifiche attività da presidiare e a ruoli organizzativi necessari per metterle in atto da parte dei membri delle organizzazioni interessate.
Ambito di attività: Servizi
Proponente: AISM – Associazione Italiana Sviluppo Marketing
Descrizione: AISM Associazione Italiana Sviluppo Marketing, è nata nel 1954. L’Associazione persegue lo scopo di diffondere la cultura di Marketing, Vendite e Comunicazione in coerenza alle esigenze della collettività: Imprese, Persone, Pubblica Amministrazione, Enti, Istituzioni, Università; qualificare professionalmente dei Soci, promuovendone istituzionalmente la formazione e l’aggiornamento nel rispetto dei principi etici, con eventuale rilascio di Attestati di Competenza, secondo i parametri UE recepiti dalla legislazione italiana; contribuire all’evoluzione teorica ed applicativa del Marketing, Vendite e Comunicazione, delle relative tecniche, favorendo l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione.
Data avvio Tavolo di lavoro: 21/06/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: 04/07/2022
Data termine consultazione: 22/08/2022
Data pubblicazione: -

Linee guida per la gestione delle emergenze sanitarie nelle Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA)

Sommario: La prassi di riferimento fornisce le modalità di gestione delle emergenze sanitarie nelle Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA), con riferimento anche all’emergenza legata al CoViD-19. Il documento riporta, in modo organizzato, le indicazioni emanate al momento della pubblicazione della presente prassi, dagli Enti e dalle Istituzioni per la prevenzione e il controllo dell’infezione da SARS-COV-2 nelle Residenze Sanitarie Assistite (RSA). I contenuti della stessa non sono da ritenersi applicabili a RSA COVID-19 (RSA destinate a pazienti COVID che non necessitino di cure ospedaliere) e sono da ritenersi integrativi e non sostitutivi di eventuali altri documenti emanati dalle Autorità. Il documento è rivolto al personale di Direzione delle RSA, ai Risk Manager e agli operatori sanitari, socio assistenziali e assistenziali operanti nel settore.
Ambito di attività: servizi RSA
Proponente: Federazione degli Ordini degli ingegneri del Lazio; Associazione Italiana Igienisti Sistemi Aeraulici (A.I.I.S.A.)
Descrizione: La Federazione degli Ordini degli ingegneri del Lazio è un organismo volontariamente costituito dagli Ordini Provinciali appartenenti alla Regione Lazio che, oltre a svolgere attività di coordinamento tra gli Ordini costituenti, cura la tenuta dei rapporti con le istituzioni a livello regionale. A.I.I.S.A. (Associazione Italiana Igienisti Sistemi Aeraulici) è un'associazione nata nell’aprile del 2004 attraverso la collaborazione tra alcune aziende del settore che condividono la volontà di operare ai più alti livelli di qualità nel campo dell'ispezione, manutenzione e bonifica dei sistemi aeraulici. L'associazione ha la finalità di divulgare tutte le informazioni inerenti alle procedure più innovative nel settore e di mettere al servizio di aziende, Istituzioni Pubbliche ed associazioni le procedure e il protocollo operativo in proprio possesso, oltre ai riferimenti normativi nazionali e internazionali.
Data avvio Tavolo di lavoro: 27/05/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: 23/05/2022
Data pubblicazione: -

Requisiti minimi per la valutazione di conformità di terza parte di prodotti definiti “Non OGM”

Sommario: La prassi di riferimento ha l’obiettivo di fornire i requisiti minimi per gli schemi di valutazione della conformità di terza parte utilizzati per la certificazione di prodotti definiti come “Non OGM”.
Ambito di attività: Valutazione di conformità
Proponente: ACCREDIA
Descrizione: ACCREDIA - Ente Italiano di Accreditamento, è l’ente unico nazionale di accreditamento designato dal Governo Italiano, in applicazione del Regolamento europeo n. 765/2008, ad attestare la competenza, l’indipendenza e l’imparzialità degli organismi di certificazione, ispezione e verifica, e dei laboratori di prova e taratura. ACCREDIA è un’associazione riconosciuta che opera senza scopo di lucro, sotto la vigilanza del Ministero dello Sviluppo Economico.
Data avvio Tavolo di lavoro: 30/04/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Linee guida sul processo di adozione di specifici KPI inerenti le Politiche di parità di genere nelle organizzazioni

Sommario: La prassi di riferimento definisce le linee guida sul sistema di gestione per la parità di genere che prevede la strutturazione e adozione di un insieme di indicatori prestazionali (KPI) inerenti le politiche di parità di genere nelle organizzazioni. La Prassi di Riferimento per la parità di genere nelle organizzazioni prevede la misura, la rendicontazione e la valutazione dei dati relativi al genere nelle organizzazioni con l’obiettivo di colmare i gap attualmente esistenti nonché incorporare il nuovo paradigma relativo alla parità di genere nel DNA delle organizzazioni e produrre un cambiamento sostenibile e durevole nel tempo.
Ambito di attività: Risorse umane
Proponente: AICEO; AIDDA; CONFAPID
Descrizione: AICEO è un’associazione di persone, senza fini di lucro, fondata con l’obiettivo di promuovere lo scambio di esperienze tra i soci per generare idee, innovazione e visioni sul futuro, per individuare esperienze di successo e proporre soluzioni concrete alle problematiche delle aziende e più in generale del Paese. AIDDA è la prima associazione italiana nata con lo specifico obiettivo di valorizzare e sostenere l’imprenditoria al femminile, il ruolo delle donne manager e delle professioniste. È punto di riferimento per le donne che assumono ruoli di responsabilità nella struttura economica italiana, fornendo loro strumenti e servizi d’eccellenza grazie ai quali crescere, formarsi e affermarsi. CONFAPID è il Gruppo Nazionale delle Donne Imprenditrici di Confapi, che raggruppa le donne imprenditrici che siano titolari di impresa o che abbiano un ruolo manageriale e di gestione dell’azienda.
Data avvio Tavolo di lavoro: -
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: 22/01/2022
Data pubblicazione: -

Progettazione e gestione della marca (brand) – Requisiti

Sommario: La UNI/PdR si propone come strumento per la progettazione (brand design) della marca e la gestione della marca (brand management) finalizzata a un progressivo incremento della forza della marca (brand strength), scomponendo l’intero processo nelle sue fasi evolutive. Definisce i requisiti per ciascuna fase, in risposta alla necessità di creare una marca che identifichi un prodotto, un servizio, un’impresa o un’organizzazione, fino alla sua più compiuta evoluzione e richiamando le diverse discipline e tematiche, di volta in volta interessate, in un'ottica di multidisciplinarità. La conformità ai requisiti espressi nella presente prassi attesta lo status raggiunto dalla marca in ordine al percorso evolutivo, oltreché la capacità di gestire la marca e la comunicazione di marca in modo coerente con gli scopi dichiarati da un’impresa, organizzazione, entità. La UNI/PdR è complementare ai principi espressi dalla norma UNI ISO 20671:2019 “Valorizzazione del brand - Principi e fondamenti”.
Ambito di attività: Brand management
Proponente: IAA - International Advertising Association - Italy Chapter
Descrizione: IAA – International Advertising Association istituita nel 1938 e presente in 56 paesi tra cui l’Italia, è la più rilevante community internazionale di leader del marketing e della comunicazione a livello mondiale. Rappresenta in modo globale ed unico nel suo genere l’incontro tra imprese, agenzie di comunicazione, media, istituzioni e il mondo accademico.
Data avvio Tavolo di lavoro: 10/02/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: 21/03/2022
Data termine consultazione: 06/05/2022
Data pubblicazione: -

Modello semplificato di organizzazione, gestione e controllo di cui al D.Llgs. 231/2001 per la prevenzione dei reati contro la Pubblica Amministrazione e dei reati societari nelle micro e piccole imprese

Sommario: La Prassi di Riferimento è volta alla definizione degli elementi di contenuto e dei profili di attuazione di un Modello semplificato di organizzazione, gestione e controllo di cui al D.Lgs. 231/2001 per la prevenzione di reati contro la Pubblica Amministrazione e dei reati societari in società di piccole dimensioni (micro e piccole imprese).
Ambito di attività: Servizi; Sistemi di gestione
Proponente: Provincia autonoma di Trento
Descrizione: La Provincia Autonoma di Trento è una istituzione pubblica che ha siglato un Accordo di collaborazione con UNI finalizzato alla redazione e approvazione di una serie di Prassi di Riferimento (UNI/PdR) come misura di razionalizzazione e semplificazione dei controlli sulle imprese. L’obiettivo è promuovere lo sviluppo del sistema produttivo e la competitività delle imprese, assicurando la miglior tutela degli interessi pubblici: controlli semplificati in una prospettiva di maggiore efficacia ed efficienza, l'eliminazione delle attività di controllo non necessarie, la riduzione delle duplicazioni e sovrapposizioni che intralciano il normale esercizio delle attività dell'impresa.
Data avvio Tavolo di lavoro: 12/01/2021
Data approvazione Tavolo di lavoro: 02/05/2022
Data termine consultazione: 26/06/2022
Data pubblicazione: -

Linee guida per valutare gli aspetti rilevanti della sostenibilità dei prodotti biobased

Sommario: Il documento si propone di elaborare delle linee guida per valutare gli aspetti più rilevanti della sostenibilità dei prodotti a base biologica (biobased) dal punto di vista del ciclo di vita - per benchmarking, eco-design e qualificazione della sostenibilità - anche in relazione al raggiungimento degli Obiettivi 2030 di Sviluppo Sostenibile ONU.
Ambito di attività: Ambiente; Prodotti e materiali
Proponente: Unitelma Sapienza; Technische Universtät Berlin
Descrizione: Unitelma Sapienza è un Ateneo privato legato alla più grande università d'Europa, Sapienza Università di Roma. L’attività di ricerca svolta presso Unitelma Sapienza si sviluppa in diversi laboratori e gruppi di ricerca. Tra questi, il Bioeconomy in Transition - Research Group (BiT-RG), la cui attività scientifica è articolata lungo tre tematiche riconducibili all’economia dell’ambiente e dell’innovazione. Nello specifico le tematiche sono bioeconomia, innovazione e crescita, economia circolare. Unitelma Sapienza (attraverso il BiT-RG) conduce attività di ricerca nel settore della bioeconomia, soprattutto attraverso la partecipazione a progetti di ricerca nazionali e internazionali. Technische Universtät Berlin (TUB) ha al proprio interno il dipartimento di Economia dell'innovazione, istituito nel 2006 in collaborazione con il Fraunhofer Institute for Systems and Innovation Research (ISI). Il dipartimento è attivo nello sviluppo e utilizzo di standard nazionali ed europei e offre corsi nel campo della standardizzazione strategica.
Data avvio Tavolo di lavoro: 18/12/2020
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Linee guida per l’utilizzo responsabile della plastica

Sommario: La prassi di riferimento fornisce i requisiti minimi di un sistema di gestione finalizzato ad un utilizzo responsabile della plastica. Essa si applica alle organizzazioni di qualsiasi tipologia e dimensione, pubbliche o private, utilizzatrici finali di prodotti di plastica o contenenti plastica. Sono quindi escluse le organizzazioni che gestiscono il rifiuto plastico come attività principale e caratterizzante. La prassi di riferimento può essere utilizzata dalle organizzazioni secondo tre modalità: applicando il sistema di gestione per l'utilizzo responsabile della plastica, che può essere certificato da organismi di valutazione della conformità di terza parte (di seguito "organismi di certificazione") operanti secondo la UNI CEI EN ISO/IEC 17021; applicando il sistema di gestione come base per l’asserzione ambientale “Utilizzo responsabile della Plastica” se corredata da una dichiarazione esplicativa che chiarisca l’obiettivo raggiunto o che l’organizzazione intende raggiungere. L’asserzione ambientale può essere validata/verificata secondo la UNI EN ISO 14021 da un organismo di certificazione operante in conformità alla UNI CEI EN ISO/IEC 17021; applicando il sistema di gestione come base per l’asserzione ambientale “Utilizzo Responsabile della Plastica” se è anche conforme alla prassi di riferimento sulla sostenibilità e al programma previsto in Appendice alla presente prassi di riferimento; in tal caso l’asserzione può essere verificata/validata secondo la UNI ISO/TS 17033 da un organismo di certificazione operante in conformità alla UNI CEI EN ISO/IEC 17029.
Ambito di attività: Ambiente
Proponente: Bureau Veritas
Descrizione: Bureau Veritas è una organizzazione che opera a livello mondiale nei servizi di ispezione, verifica di conformità e certificazione. La missione è quella di fornire valore aggiunto ai propri clienti facendo in modo che un’efficace gestione dei loro sistemi e processi relativi alla qualità, all’ambiente, alla sicurezza, alla salute e alla responsabilità sociale gli permetta di prevenire i rischi e migliorare le prestazioni. Bureau Veritas ha richiesto di sviluppare una UNI/PdR raccogliendo il supporto il supporto delle seguenti organizzazioni: Assobioplastiche, Consorzio Italiano Compostatori, Comune di Milano, Comune di Torino, Novamont SpA, Pool Pack Srl.
Data avvio Tavolo di lavoro: 27/07/2020
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: 04/01/2021
Data pubblicazione: -

Linee guida per l’esecuzione delle attività di verifica funzionale e metrologica non legale dei misuratori/contatori utilizzati per il servizio di teleriscaldamento e teleraffrescamento

Sommario: Scopo del documento è di definire le modalità con cui i gestori delle reti di teleriscaldamento e teleraffrescamento dovranno eseguire le verifiche funzionali e metrologiche non legali dei misuratori (o contatori) di energia termica in seguito a richieste dell'utente finale. Infatti, nel caso di dubbi sollevati dal consumatore circa il corretto funzionamento di tali apparecchi, le verifiche che verranno descritte da questo documento rappresentano il primo step per controllare la funzionalità dei misuratori, prima di eventuali verifiche metrologiche legali previste dalla legislazione in materia (Direttiva (UE) 2014/32 "MID").
Ambito di attività: Energia
Proponente: CTI - Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente
Descrizione: Il CTI è un Ente federato ad UNI che ha lo scopo di svolgere, in ambito nazionale ed internazionale, attività normativa e di unificazione nei vari settori della termotecnica e della produzione e utilizzazione di energia termica in generale, incluse le relative implicazioni ambientali.
Data avvio Tavolo di lavoro: 02/11/2020
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

Linee Guida per l’attività di ispezione finalizzata alla localizzazione delle dispersioni nelle reti di trasporto e distribuzione del Teleriscaldamento e Teleraffrescamento

Sommario: La prassi di riferimento contiene le linee guida per l'esecuzione delle attività di ispezione per la ricerca delle dispersioni idriche nelle reti di trasporto, a partire dal limite di proprietà del sito di produzione dell’energia termica e nelle reti di distribuzione, a partire dal limite di proprietà del sito di produzione dell’energia termica, qualora sia assente la rete di trasporto, come definite nel documento in accordo con la legislazione nazionale vigente.
Ambito di attività: Energia
Proponente: CTI - Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente
Descrizione: Il CTI è un Ente federato ad UNI che ha lo scopo di svolgere, in ambito nazionale ed internazionale, attività normativa e di unificazione nei vari settori della termotecnica e della produzione e utilizzazione di energia termica in generale, incluse le relative implicazioni ambientali.
Data avvio Tavolo di lavoro: 02/11/2020
Data approvazione Tavolo di lavoro: 28/12/2020
Data termine consultazione: 25/03/2021
Data pubblicazione: -

Linee guida per la definizione del “Prodotto agroalimentare km 0”

Sommario: La prassi di riferimento definisce i requisiti che devono essere posseduti dai prodotti agroalimentari per essere definiti a km zero.
Ambito di attività: Alimentare
Proponente: Provincia autonoma di Trento
Descrizione: La Provincia Autonoma di Trento è una istituzione pubblica che ha siglato un Accordo di collaborazione con UNI finalizzato alla redazione e approvazione di una serie di Prassi di Riferimento (UNI/PdR) come misura di razionalizzazione e semplificazione dei controlli sulle imprese. L’obiettivo è promuovere lo sviluppo del sistema produttivo e la competitività delle imprese, assicurando la miglior tutela degli interessi pubblici: controlli semplificati in una prospettiva di maggiore efficacia ed efficienza, l'eliminazione delle attività di controllo non necessarie, la riduzione delle duplicazioni e sovrapposizioni che intralciano il normale esercizio delle attività dell'impresa.
Data avvio Tavolo di lavoro: 03/11/2020
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: 22/03/2022
Data pubblicazione: -

Manutenzione predittiva impianti di climatizzazione - Requisiti per la valutazione di conformità di terza parte

Sommario: La prassi di riferimento fornisce i requisiti specifici per la valutazione di conformità di parte terza rivolta alle figure professionali previste dalle Linee Guida per la definizione di protocolli tecnici di manutenzione predittiva per gli impianti di climatizzazione sancite dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano in data 5 ottobre 2006, n. 2636 in G.U. n. 256 del 03/11/2006
Ambito di attività: Manutenzione
Proponente: ICMQ
Descrizione: ICMQ è un organismo di certificazione fondato nel 1988 e attivo dal 1990. Ha operato dal 2001 quale organismo di certificazione e di ispezione accreditato da Accredia nel settore della certificazione dei prodotti e servizi per le costruzioni. È società il cui unico socio è ICMQ Istituto di certificazione e marchio qualità per prodotti e servizi nelle costruzioni, un’associazione senza fini di lucro con lo scopo di promuovere e diffondere la cultura della qualità e di controllare l’osservanza delle norme e delle prescrizioni, il rispetto delle regole e dei corretti comportamenti nella produzione industriale e nei servizi per le costruzioni e l’edilizia in genere. Tra i propri soci l’Istituto annovera associazioni nazionali di categoria di imprese e di produttori della filiera delle costruzioni (Aitec, Andil, Anpar, Assobeton, Atecap, Cagema, Conpaviper), i Ministeri dello Sviluppo Economico, dell’Ambiente, delle Infrastrutture e Trasporti e del Lavoro e le grandi committenze (RFI, Enel).
Data avvio Tavolo di lavoro: 31/07/2020
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: 19/11/2020
Data pubblicazione: -

Babywearing – Attività e requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità del profilo professionale di babywearing educator

Sommario: La prassi di riferimento definisce i requisiti relativi all’attività professionale del babywearing educator. Tali requisiti sono specificati, a partire dai compiti e dalle attività specifiche e dall'identificazione dei relativi contenuti, in termini di conoscenza e abilità, anche al fine di identificarne chiaramente il livello di autonomia e responsabilità in coerenza con il Quadro Nazionale delle Qualificazioni (QNQ). Tali requisiti sono, inoltre, espressi in maniera tale da agevolare e contribuire a rendere omogenei e trasparenti, per quanto possibile, i relativi processi di valutazione della conformità.
Ambito di attività: Attività professionali non regolamentate
Proponente: Associazione Scuola del Portare
Descrizione: Associazione Scuola del Portare, nata nel 2015, è una realtà associativa che conta ad oggi oltre 350 Consulenti che operano in tutta Italia, isole comprese. Obiettivo della Scuola del Portare è quello di diffondere la pratica del babywearing e della genitorialità a contatto e sostenibile attraverso persone formate e qualificate. La Scuola del Portare è dotata di un Direttivo che lavora con l’obiettivo di migliorare sia la formazione continua dei Consulenti del Portare, degli operatori sanitari o del personale delle strutture richiedenti, sia sulle proposte rivolte ai genitori.
Data avvio Tavolo di lavoro: -
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: 26/02/2021
Data pubblicazione: -

Trasporto pubblico scolastico

Sommario: Lo scopo della Prassi di Riferimento è la elaborazione di un documento di applicazione volontaria riservato alle ditte di autotrasporto e loro consorzi, a sostegno dell'innalzamento dei livelli di qualità del servizio di trasporto in questo ambito.
Ambito di attività: Servizi
Proponente: Provincia autonoma di Trento
Descrizione: La Provincia Autonoma di Trento è una istituzione pubblica che ha siglato un Accordo di collaborazione con UNI finalizzato alla redazione e approvazione di una serie di Prassi di Riferimento (UNI/PdR) come misura di razionalizzazione e semplificazione dei controlli sulle imprese. L’obiettivo è promuovere lo sviluppo del sistema produttivo e la competitività delle imprese, assicurando la miglior tutela degli interessi pubblici: controlli semplificati in una prospettiva di maggiore efficacia ed efficienza, l'eliminazione delle attività di controllo non necessarie, la riduzione delle duplicazioni e sovrapposizioni che intralciano il normale esercizio delle attività dell'impresa.
Data avvio Tavolo di lavoro: 24/09/2020
Data approvazione Tavolo di lavoro: -
Data termine consultazione: -
Data pubblicazione: -

 

Per informazioni contattare:
Innovazione e Sviluppo
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.