Stampa 

Chi le scrive?
Chi scrive le prassi di riferimento deve assicurare una rappresentatività ampiamente riconosciuta dal mercato: può essere per esempio un’entità pubblica o un’associazione di categoria. A essi si affiancano gli esperti del sistema UNI che possono portare esperienze specifiche da ambiti limitrofi già normati.

Come si fanno?
Il percorso di elaborazione delle prassi di riferimento è snello e veloce:

  1. INQUADRAMENTO
    • individuazione e raccolta delle esigenze nuove e innovative di mercati e soggetti interessati
    • verifica dell’esistenza di norme o progetti allo studio in sede di normazione nazionale, europea e internazionale
    • verifica dell’interesse a partecipare da parte di esperti del sistema UNI (commissioni tecniche, gruppi di lavoro, enti federati)
    • valutazione politico-strategica di fattibilità
  2. CONTRATTO
    • sottoscrizione di un accordo con il committente, che dettaglia gli elementi del progetto e gli aspetti economici
  3. AVVIO
    • annuncio della nuova attività para-normativa
    • raccolta di commenti, osservazioni, dichiarazioni di interesse
    • convocazione della riunione di insediamento del Tavolo
  4. ELABORAZIONE
    • discussione e stesura del testo del documento, guidati dalla segreteria UNI
  5. CONSULTAZIONE PUBBLICA
    • il testo viene sottoposto a una consultazione online per raccogliere i commenti del mercato e risolvere le eventuali criticità
  6. PUBBLICAZIONE
    • gli organi direttivi di UNI verificano la coerenza con il progetto iniziale, ratificano il documento e ne autorizzano la pubblicazione come prassi di riferimento, identificata dalla sigla UNI/PdR seguita da un numero progressivo
    • poiché l'elaborazione delle prassi di riferimento è finanziata, esse sono disponibili gratuitamente nel Catalogo UNI per permettere il trasferimento tecnologico, raccogliere input, fornire strumenti al mercato su temi innovativi.
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.