Stampa 

air qualityIl GL 04 “Qualità dell’aria” (Gruppo di lavoro misto tra la Commissione Ambiente e l’Ente federato UNICHIM) propone il progetto UNI1605848 che illustra i requisiti tecnici e di utilizzo di sistemi automatici per il monitoraggio degli odori (IOMS -Instrumental Odour Monitoring System) per la determinazione in continuo di odore in aria ambiente, indoor e nelle emissioni.

Dal titolo “Emissioni e qualità dell’aria - Determinazione degli odori tramite IOMS (Instrumental Odour Monitoring Systems) e loro qualificazione”, la futura norma si propone di sanare la vacatio legis nel campo dei nasi elettronici e del monitoraggio degli odori, che non permette alle agenzie di controllo di agire come richiede la normativa cogente del settore.

L’emanazione dello standard tedesco VDI 3518-3 - che costituisce l’unico standard disponibile su questo argomento - solleva grosse criticità nell’utilizzo della tecnica per la determinazione degli odori tramite nasi elettronici. La tecnica è richiesta dagli enti pubblici, ma ricorrendo alla normativa tedesca escluderebbe ogni controllo da parte degli operatori nazionali.

L’inchiesta pubblica preliminare sul progetto UNI1605848 è in corso (vd. banca dati online). C’è tempo sino al 8 marzo 2019 per inviare i propri commenti.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.