Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE.
Login

Parti interessate

"La standardizzazione è la chiave di volta della governance del mercato unico": citando il Rapporto Monti del maggio 2010 alla Commissione europea, appare immediatamente chiaro come il tema della normazione sia strettamente collegato a quello della concorrenza e, quindi, a quello dello sviluppo dell'economia e dell'industria. Laddove si svolgono delle transazioni commerciali all'interno di un'economia di libero scambio, la normazione volontaria rappresenta una regolamentazione indispensabile.

La normazione, insieme ad altri fattori, è un processo responsabile dell'infrastruttura tecnologica ed economica di una nazione. Fare politica economica, significa confrontarsi anche con lo scenario tecnico-normativo perché l'uso ripetuto, condiviso e consolidato di una norma tecnica è utile alla società per indirizzare il proprio sviluppo e correggere le distorsioni che si possono generare nel mercato se lasciato solo alle regole dettate dai rapporti di forza tra gli operatori. E questo spiega anche perché le imprese sono disposte ad assumere un ruolo attivo, ad investire tempo e risorse nell'attività normativa.

Gli effetti della normazione sulle imprese e sull'interazione tra queste, i fornitori e i clienti, ovvero sull'ambito delle relazioni commerciali di riferimento, mettono in luce diversi livelli di influenza, di opportunità e di benefici.
Le norme tecniche qualificano: esse rappresentano la "regola" cui si può concedere fiducia perché il loro valore è superiore alle parti in gioco, è precedente allo scambio, è frutto di un sapere oggettivo e condiviso, costituisce una differenza di qualità a cui il mondo dei consumatori è sempre più sensibile.
La partecipazione ai lavori normativi e l'utilizzo delle norme, come si vede, costituiscono un vantaggio lungo tutta la catena d'interesse per le imprese, dall'approvvigionamento alla gestione del processo produttivo, dalla lavorazione alla fine dello scambio, ovvero a valle, quando il prodotto viene immesso sul mercato.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.