Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE
Login

Per la 24a Giornata Mondiale della Normazione, il Presidente UNI Giuseppe Rossi ricorda il ruolo e l’impegno dell’Ente per il perseguimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile ONU 2030 e per creare “un mondo fatto bene”.

wsd2021 1000

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda ONU 2030 (in inglese siglati SDG) sono il riferimento per costruire (o meglio, ricostruire, se consideriamo i disastri sociali ed economici generati dalle più recenti crisi finanziaria e sanitaria) una società migliore.
frase wsd2021Sono 17 obiettivi ambiziosi che hanno bisogno di aiuto per essere raggiunti: le norme tecniche volontarie fanno parte della cassetta degli attrezzi (Il contributo della normazione agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'ONU) che le istituzioni, le imprese e i cittadini hanno a disposizione per affrontare preparati la più grande sfida della società.

g rossi 2021 250E’ quindi una logica conseguenza che - in occasione della 24a Giornata Mondiale della Normazione - le organizzazioni internazionali ISO, IEC e ITU dichiarino prioritario l’impegno pluriennale di orientare le proprie attività al perseguimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile ONU 2030. Così come la sottoscrizione degli impegni della London Declaration, di coinvolgere nei lavori di normazione i soggetti più esposti alle conseguenze del cambiamento climatico, di inserire le valutazioni di tipo climatico in tutte le nuove norme tecniche e successivamente di aggiornare quelle esistenti, infine di rendicontare le azioni svolte e i risultati raggiunti.

UNI – in quanto rappresentante italiano in ISO – condivide tutti questi impegni internazionali, che sono del tutto coerenti con il proprio obiettivo di lungo periodo di contribuire a creare “un mondo fatto bene”.
Lo fa svolgendo la propria attività (riconosciuta dal Regolamento UE 1025/2012 e dal Decreto Legislativo 223/2017) di studio, definizione, approvazione e pubblicazione di documenti tecnici di applicazione volontaria (le norme UNI e le prassi di riferimento) sviluppati attraverso un processo deliberativo democratico, trasparente e consensuale che coinvolge tutti gli stakeholder in ogni settore di competenza.

iso iec itu 320I nostri stakeholder ci chiedono di andare oltre l’ambito tipico di attività dei nostri primi 100 anni di vita: di passare dall’aiuto a realizzare prodotti sicuri, di qualità e durevoli al supporto per l’interiorizzazione dei valori della sostenibilità, dell’integrità e dell’etica nell’attività d’impresa e professionale.
Ci stiamo impegnando, mettendo come punto di riferimento il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda ONU 2030.
Di seguito evidenzio alcune delle più recenti attività UNI che hanno un impatto di carattere ambientale, sociale ed economico che può favorire lo sviluppo della sostenibilità e il loro raggiungimento:

SDG 3 - Salute e benessere
UNI EN 17398 Coinvolgimento del paziente nelle cure della salute - Requisiti minimi per cure centrate sulla persona
UNI/TR 11802 Informatica Medica - Estensione della norma UNI EN ISO 13940  ai concetti dell'assistenza sociale
UNI EN 17161 Progettazione per tutti - Requisiti di accessibilità per prodotti, beni e servizi progettati secondo l'approccio “Design for all”
UNI/PdR 95 Linee guida relative alle misure per il contenimento del rischio di contagio da COVID-19 del comparto turistico (serie composta da 6 documenti)

SDG 5 – Parità di genere
UNI ISO 30415 Gestione delle risorse umane - Diversità e inclusione

SDG 6 – Acqua pulita e servizi igienico sanitari
UNI ISO 46001 Sistemi di gestione dell'efficienza idrica
UNI EN 16941 Sistemi di acqua non potabile – Riutilizzo
UNI EN 12255 Impianti di trattamento delle acque reflue

SDG 7 – Energia pulita e accessibile
UNI/TR 11824 Linee guida per le diagnosi energetiche dei processi
UNI CEN/TS 16214 Criteri di sostenibilità per la produzione di biocarburanti e bioliquidi per applicazioni energetiche
UNI EN ISO 17225 Biocombustibili solidi - Specifiche e classificazione
UNI EN ISO 21644 Combustibili solidi secondari - Metodi per la determinazione del contenuto di biomassa

SDG 9 – Imprese, innovazione e infrastrutture
UNI ISO 44001 Sistemi di gestione delle relazioni commerciali collaborative
UNI ISO 21508 Gestione del valore appreso nella gestione di progetti e programmi
UNI EN ISO 56002 Sistema di gestione dell'innovazione
UNI 11814 Figure professionali operanti nell'ambito della gestione dell'innovazione - Requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità
UNI ISO 22059 Linee guida sulle garanzie per i consumatori

SDG 11 – Città e comunità sostenibili
UNI CEI EN 17210 Accessibilità e usabilità dell'ambiente costruito - Requisiti funzionali
UNI ISO 21542 Edilizia - Accessibilità e usabilità dell'ambiente costruito
UNI EN 15643 Sostenibilità delle costruzioni - Quadro di riferimento per la valutazione degli edifici e delle opere di ingegneria civile
UNI ISO 37101 Città e comunità sostenibili - Sistema di gestione per lo sviluppo sostenibile
UNI/PdR 110 Linee guida per la segnaletica intelligibile sul piano di calpestio per il distanziamento sociale

SDG 12 – Consumo e produzione responsabili
UNI/PdR 107 Linee guida per la prevenzione dei danni all'ambiente - Criteri tecnici per un'efficace gestione dei rischi ambientali
UNI/PdR 102 Asserzioni etiche di responsabilità per lo sviluppo sostenibile - Indirizzi applicativi alla UNI ISO/TS 17033:2020

SDG 13 – Lotta contro il cambiamento climatico
UNI 11646 Gas ad effetto serra - Specifiche per la realizzazione del sistema nazionale di gestione del mercato volontario dei crediti di CO2
UNI EN ISO 14090 – 14091 – 14092 Adattamento al cambiamento climatico
UNI/TR 11331 Sistemi di gestione ambientale - Indicazioni relative all'applicazione della UNI EN ISO 14001 in Italia
UNI/PdR 99 Linee guida per il calcolo, la riduzione e la compensazione delle emissioni di gas serra di organizzazioni e prodotti, e requisiti per i progetti di generazione di crediti di carbonio

SDG 15 – La vita sulla terra
UNI/PdR 115 Gestione del legno di recupero per la produzione di pannelli a base di legno
UNI/PdR 109 Attività professionali non regolamentate: profili professionali nell'ambito della sostenibilità

Tra le attività in corso ho il piacere di evidenziare le iniziative a livello europeo del:

  • gruppo di lavoro CEN/TC 454/WG5 “Specifications for non-food/feed sector applications” sulle alghe e prodotti derivati, per studiare in particolare i possibili usi cosmetici e farmaceutici (SDG 3 – Salute e benessere)
  • comitato tecnico CEN/TC 467 “Climate Change” per sviluppare linee guida, requisiti e modelli di riferimento a supporto delle politiche europee sul cambiamento climatico e del Green Deal. Attualmente è allo studio un progetto italiano sulla quantificazione della riduzione dei gas serra derivante dalla gestione delle terre coltivate (SDG 13 – Lotta contro il cambiamento climatico),

e a livello italiano cito a titolo di esempio l’elaborazione in corso di questi documenti:

SDG 3 – Salute e benessere
Guida alla progettazione, sviluppo e controllo del processo di ricondizionamento dei dispositivi medici riutilizzabili (DMR) destinati ad essere utilizzati sterili
Ergonomo – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza

SDG 5 – Parità di genere
Linee guida sul processo di adozione di specifici KPI inerenti le politiche di parità di genere nelle organizzazioni

SDG 7 – Energia pulita e accessibile
Attività professionali non regolamentate - Esperti in gestione dell'energia. Requisiti di conoscenza, abilità e competenza; Biometano per uso diretto in autotrazione

SDG 8 - Lavoro dignitoso e crescita economica
Ambienti confinati e/o sospetti di inquinamento - Criteri per l'identificazione dei pericoli e la valutazione dei rischi
Linee di indirizzo applicative della UNI ISO 45001 (Sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro)
Adozione ed efficace attuazione dei Modelli di Organizzazione e Gestione della salute e sicurezza (MOG-SSL)

SDG 9 – Imprese, innovazione e infrastrutture
Tecnologie Internet of Things nell'impiego dei DPI - Indicazioni relative all'integrazione di sistemi elettronici nella gestione e nell'utilizzo dei dispositivi di protezione individuali Professionista per garantire la continuità operativa - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza

SDG 12 – Consumo e produzione responsabili
Linee guida per la tracciabilità dei materiali provenienti dalla raccolta differenziata Requisiti minimi per la valutazione di conformità di terza parte di prodotti definiti “Non OGM”

SDG 15 – La vita sulla terra
Linee guida per l’utilizzo responsabile della plastica; Prodotti a km zero; Linee guida per valutare gli aspetti rilevanti della sostenibilità dei prodotti biobased.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.