Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE.
Login

Lo scorso dicembre la ISO 20387 è divenuta norma europea ed è stata quindi recepita anche a livello nazionale come UNI EN ISO 20387:2020 "Biotecnologie - Biobanking - Requisiti generali per il biobanking".

biobanking 1000

Torniamo a parlare di uno dei temi più "caldi" del conformity assessment: la competenza e l'accreditamento delle Biobanche e, più in generale, l'attività di biobanking.

frase biobankingLo scorso dicembre, infatti, la ISO 20387 è infatti divenuta norma europea ed è stata conseguentemente recepita a livello nazionale come UNI EN ISO 20387:2020 "Biotecnologie - Biobanking - Requisiti generali per il biobanking".
Al momento il documento è disponibile unicamente in lingua originale inglese, ma le Commissioni Tecniche UNI pertinenti - ossia la UNI/CT 052 "Valutazione della conformità" (mista UNI/CEI) e la UNI/CT 044 "Tecnologie biomediche e diagnostiche" - stanno procedendo alla traduzione italiana.

Doveroso precisare che chi ha già acquistato la precedente UNI ISO 20387:2019 (magari in versione italiana) può stare tranquillo: la norma è sempre la stessa, semplicemente il CEN ha proceduto alla sua adozione a livello europeo e si è resa pertanto necessaria una nuova procedura di recepimento a livello nazionale. Quest'ultima è stata altresì l'occasione per intraprendere un riesame della traduzione, al solo scopo di favorire la comprensibilità e la massima fruibilità del documento che, dal punto di vista dei requisiti e in particolare a fini di accreditamento, rimane inalterato.

Come già detto, il biobanking costituisce una delle "nuove frontiere" di valutazione della conformità e di accreditamento: un'attività destinata peraltro ad avere un considerevole impatto non solo nell'ambito della community del conformity assessment, ma della società in senso più ampio.
A tale prospettiva concorre certamente il processo di armonizzazione della norma al New Legislative Framework europeo (il nuovo approccio alla commercializzazione dei prodotti, n.d.r.), che dovrebbe completarsi nel corso del 2021.
Una tematica, quella del biobanking, che sta avendo altresì un considerevole sviluppo tecnico-normativo, grazie alla intensa attività del comitato tecnico ISO/TC 276 "Biotechnology".

UNI, in collaborazione con Accredia e con l’Istituto Superiore di Sanità (ISS), aveva già avviato negli anni scorsi delle attività tecnico-divulgative in materia.
Nel corso del 2021 ci saranno sicuramente ulteriori novità in proposito, a cominciare dall’offerta formativa di UNITRAIN.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.