Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU
UN MONDO FATTO BENE.
Login

Termina il 15 febbraio l’inchiesta pubblica finale per il progetto UNI1604803 che definisce i termini relativi alle attività di disattivazione degli impianti nucleari (decommissioning) e alla gestione dei rifiuti da esse derivanti.

rifiuti radioattivi 1000
 

Il tema relativo alla disattivazione delle installazioni nucleari e alla gestione dei rifiuti radioattivi è caratterizzato da elementi di vetustà e innovazione. Per altro gli obiettivi ultimi di tali pratiche risultano ben chiari, ossia la restituzione dei siti privi di vincoli di natura radiologica e lo smaltimento in sicurezza dei rifiuti radioattivi a chiusura del ciclo di vita dei rifiuti stessi.

L’insieme di tutto ciò ha coinvolto, coinvolge e coinvolgerà negli anni a venire un numero importante di competenze tecnico-gestionali, chiamate di volta in volta a dare il proprio contributo specialistico alla risoluzione delle problematiche cogenti ed emergenti, in un’ottica di approccio sistemico, irrinunciabile e ineludibile ai fini di affrontare ambiti complessi come quelli di cui trattasi, a necessario superamento di considerazioni esclusivamente settoriali.

La necessità di un glossario dedicato alla disattivazione degli impianti nucleari e alla gestione dei rifiuti radioattivi deriva dalla mancanza di un riscontro organico in altre norme UNI e dall’adeguamento della terminologia italiana alle direttive europee.

“Disattivazione impianti ed installazioni nucleari - Gestione e smaltimento dei residui radioattivi - Glossario” è il titolo del progetto di norma UNI1604803 che definisce i termini relativi alle attività di disattivazione degli impianti nucleari (decommissioning) e alla gestione dei rifiuti da esse derivanti. La competenza del documento è della Commissione Tecnologie nucleari e radioprotezione.

Il documento si propone di mettere a disposizione degli addetti uno strumento di immediata consultazione che - basato sulle terminologie già disponibili, opportunamente verificate e integrate - fornisca un glossario coerente con un quadro complessivo aggiornato delle fasi di disattivazione delle installazioni nucleari e del ciclo di vita dei rifiuti radioattivi. In particolare la futura norma intende indicare una terminologia comune per enti, operatori e imprese coinvolti nella realizzazione del DNPT (Deposito Nazionale e Parco Tecnologico).

L'inchiesta pubblica finale serve a raccogliere i commenti degli operatori e a ottenere il consenso più allargato possibile prima che il progetto diventi una norma, soprattutto da parte di chi non ha potuto partecipare alla prima fase di elaborazione normativa.

Per questo il tuo parere è importante: aspettiamo i tuoi commenti (>> vai alla banca dati).
Scopri come partecipare alle attività di normazione (>> vai alla sezione Associazione).

 


Data di scadenza dell’inchiesta pubblica finale: 15 febbraio 2021.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.