Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Le città continuano ad espandersi. Per comprendere il fenomeno, la popolazione delle aree urbane è passata da 751 milioni nel 1950 a 4,2 miliardi nel 2018, e le previsioni per il 2015 sfiorano i 6,7 miliardi1).
In che modo le città possono adattarsi al cambiamento e prepararsi a garantire risorse adeguate e un futuro sostenibile? Devono disporre di criteri di misurazione.

La serie di norme ISO 37100 aiuta le comunità locali ad adottare strategie per diventare più sostenibili e resilienti.
La recente ISO 37122 “Sustainable cities and communities - Indicators for smart cities” propone una serie di indicatori per misurare le prestazioni delle città in diverse aree, stabilire utili comparazioni nel mondo e trovare soluzioni innovative alle sfide che le città devono affrontare.
Lo standard integra la ISO 37120 “Sustainable cities and communities - Indicators for city services and quality of life” che delinea le misure chiave per valutare - in una città - l’erogazione dei servizi e la qualità della vita. Questa serie di indicatori urbani standardizzati permette di apprendere in maniera uniforme ciò che deve essere misurato e le modalità di misurazione in modo da stabilire un confronto tra città e Paesi.

Queste norme forniscono alle aree urbane anche indicazioni per valutare le loro prestazioni al fine di contribuire al raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, la roadmap globale per un mondo più sostenibile. Le norme sono di interesse della Commissione Responsabilità delle organizzazioni, che ne ha recentemente proposto l'adozione (>> vai all'articolo).

citta sostenibili2

 

Bernard Gindroz, presidente dell’ISO/TC 268 “Sustainable cities and communities” (il comitato tecnico internazionale che ha redatto il documento) sottolinea che la ISO 37122 stabilisce indicatori, metodi e pratiche che possono modificare rapidamente e significativamente la sostenibilità sociale, economica e ambientale delle città.
“Utilizzata in combinazione con la ISO 37101 che definisce un sistema di gestione per lo svilupppo sostenibile nelle comunità locali e con la ISO 37120, la norma aiuterà i centri urbani ad adottare progetti per città intelligenti e progetti rispondenti a problemi di urbanizzazione quali la crescita della popolazione, i cambiamenti climatici, l’instabilità politica ed economica, attraverso un maggiore coinvolgimento con le loro società. La norma propone metodi di leadership efficaci, tecnologie e pratiche che aiuteranno a migliorare la qualità della vita delle persone e a raggiungere obiettivi fondamentali promuovendo al tempo stesso l’innovazione e la crescita”.

Entro fine anno è prevista la pubblicazione della nuova ISO 37123 “Sustainable cities and communities - Indicators for resilient cities” che affiancherà la ISO 37122.

 


1) United Nations 2018 Revision of World Urbanization Prospects

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.