Stampa 

gpl rifornimentoL’utilizzo di gas di petrolio liquefatto - una miscela di propano e butano meglio conosciuta come GPL (Liquefied Petroleum Gas) - come combustibile per autotrazione è in costante aumento a livello globale. E si prevede che cresca ulteriormente. A cosa è dovuta questa tendenza? È più economico, è più semplice da immagazzinare e da trasportare rispetto a benzina e diesel, è relativamente sostenibile poiché ha tassi di emissioni di CO2 inferiori agli altri combustibili fossili.

Questa crescente popolarità del GPL, che rimane un gas a tutti gli effetti, richiede un costante aggiornamento e miglioramenti, al fine di garantire sia la sicurezza dei veicoli che la riduzione delle emissioni nocive, in un contesto di rapida evoluzione tecnologica.

La recente EN 589:2018 “Automotive fuels - LPG - Requirements and test methods” introduce specifiche di qualità per l’uso in autotrazione del GPL, garantendo un livello minimo di qualità in tutta Europa. Lo standard sottolinea che il GPL (e la sua possibile variante basata sulla biomassa) è un possibile combustibile alternativo.
Rispetto alla precedente versione, l’edizione 2018 presenta alcune modifiche tecniche e chiarimenti. Per esempio la riduzione del valore limite di zolfo a 30 mg/kg, una migliore protezione degli iniettori contro i residui, l’introduzione di una nuova etichetta informativa per i consumatori.
Un minore contenuto di zolfo avvantaggia il GPL come carburante a basso costo e a basse emissioni rispetto ai carburanti diesel “più puliti” immessi sul mercato: a questo scopo è stato introdotto un nuovo metodo di prova sullo zolfo. Inoltre, il testo permette ai diversi Paesi di scegliere metodi alternativi di rilevamento degli odori accanto al metodo standardizzato, riducendo così i costi di produzione pur mantenendo la sicurezza. Essendo un gas, il GPL deve essere riconoscibile dall’odore per permettere ai consumatori e agli operatori delle stazioni di rifornimento di rilevare eventuali perdite.

La EN 589:2018 è frutto dei lavori del comitato tecnico CEN/TC 19 “Gaseous and liquid fuels, lubricants and related products of petroleum, synthetic and biological origin” a segreteria olandese NEN.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.