Stampa 

Da anni la crescita e lo sviluppo economico e sociale del Paese sono al centro del dibattito pubblico. Ed è inevitabile, ancor più oggi, considerando le più recenti polemiche sullo stato di salute dell'Italia e del suo tessuto manageriale.
Proprio quest'ultimo punto chiama in causa un tema centrale, anche se spesso poco considerato in mezzo ai clamori di una polemica accesa e a volte strumentale: la formazione del management.

Su questo argomento UNI ha ospitato, lo scorso dicembre, la II Giornata APAFORM dei Formatori di Management, intitolata “Il valore della qualificazione dei servizi ai sensi della Legge 4/2013, accreditamenti, normazione UNI e certificazione”.
Già dal titolo è evidente come la normazione tecnica possa e debba svolgere un ruolo significativo anche in questo campo.
intervista borgonoviNe abbiamo parlato con Elio Borgonovi, Professore Ordinario di Economia e Management delle Amministrazioni Pubbliche dell'Università Bocconi, nonché coordinatore dell’apposito Gruppo di lavoro UNI "Formatore di management".

"La società moderna è caratterizzata dal fatto che ognuno può inventarsi una professione, un mestiere", spiega Borgonovi, "ma in questo contesto non sempre è facile dare un giudizio sulle reali capacità della persona che offre un servizio. Per questo è importante definire degli standard".
Le norme, dunque, come strumento da offrire al mercato a tutela dei professionisti e a garanzia dei consumatori.
"Definire una norma tecnica UNI significa prendere le esperienze di vari formatori di management, metterle insieme e insieme definire dei criteri di riferimento", chiarisce ancora Borgonovi. "Criteri che servono a tutti coloro che intendono formarsi un giudizio fondato sulla qualificazione professionale di chi opera sul mercato".

Il Gruppo di lavoro UNI “Formatore di management” opera in seno alla Commissione tecnica "Attività professionali non regolamentate" che, costituita nel 2011, ha lo scopo di definire terminologia, principi, caratteristiche e requisiti relativi alla qualificazione di professioni non organizzate.

L'intervista a Elio Borgonovi è disponibile sul canale UNI di YouTube.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.