Stampa 

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2018 il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che aggiorna le “norme tecniche per le costruzioni” (DECRETO 17 gennaio 2018).
Si tratta di un provvedimento importante e molto atteso per il settore che nel richiamo alle norme tecniche vede una delle colonne portanti del sistema.

Le norme infatti definiscono principi per il progetto, l’esecuzione e il collaudo delle costruzioni, forniscono criteri generali di sicurezza, definiscono caratteristiche dei materiali e dei prodotti e, più in generale, trattano gli aspetti attinenti alla sicurezza strutturale delle opere. Esse riguardano le costruzioni civili e industriali, i ponti, la progettazione geotecnica, l’antisismica, il collaudo statico, la redazione dei progetti strutturali e ogni altro aspetto della complessa attività edilizia.

Da segnalare una novità di rilievo. Nel capitolo 11 (“Materiali e prodotti ad uso strutturale”) del Testo aggiornato delle norme tecniche per le costruzioni, nella parte generale (11.1) si specifica che “il richiamo alle specifiche tecniche volontarie UNI, EN e ISO contenute nella presente norma deve intendersi riferito alla data di pubblicazione se indicata, oppure, laddove non indicata, all’ultima versione aggiornata. Con successivo provvedimento si aggiornano periodicamente gli elenchi delle specifiche tecniche volontarie UNI, EN ed ISO richiamate nella presente norma”.
Questa attività di aggiornamento sarà realizzata da UNI di concerto con il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.

Il decreto ministeriale ora pubblicato dal 22 marzo prossimo sostituirà il precedente D.M. 14 gennaio 2008.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.