Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

wemi logoÈ partita la campagna di comunicazione del Comune di Milano per WEMI (wemi.milano.it), il portale realizzato per promuovere e facilitare l'accesso a centinaia di servizi di assistenza domiciliare di varia natura. I servizi offerti vanno da quelli più tradizionali di assistenza agli anziani non autosufficienti o babysitting a soluzioni per il benessere, la cura della persona o della famiglia, ma anche sevizi di piccola manutenzione o lavori per la casa (imbianchino, idraulico).
"L' obiettivo - ha spiegato l'assessore Pierfrancesco Majorino - è facilitare la vita dei milanesi consentendo di cercare un servizio di qualità nel modo più veloce possibile e garantendo di entrare in contatto con personale qualificate".
wemi videata2Tra le finalità anche quella di arginare il fenomeno del mercato nero e delle irregolarità del settore dell'assistenza domiciliare.

Con il portale WEMI il Comune sta dando vita a "una piccola rivoluzione", come l'ha definita Majorino perché "per la prima volta il Comune non si fa promotore di servizi propri e non presenta una singola iniziativa, ma proietta e informa sull'offerta che c'è in città" .

Il portale, che in prospettiva potrà anche diventare una piattaforma di servizi acquistabili direttamente online, promuove i servizi che sono aggregati in cinque macro-aree:

  1. Benessere della persona
  2. Sostegno alla famiglia
  3. Gestione attività domestiche
  4. Socializzazione
  5. Educazione finanziaria.

wemi videataQuest’ultima area (Educazione finanziaria >>) contiene le iniziative promosse dalla partnership tra Progetica Srl, Università Cattolica del Sacro Cuore (Laboratorio di Statistica Applicata alle Decisioni Economico-aziendali) e UNI con le quali si offrono incontri e moduli formativi online e con il supporto degli sportelli WEMI aperti al pubblico.Il progetto di educazione finanziaria del Comune di Milano fornisce un esempio tangibile di quella qualità richiamata dall’Assessore, qualità che deriva dall’essere erogato in conformità ai requisiti della norma UNI 11402 sull’educazione finanziaria.
E, a proposito di educazione finanziaria, si ricorda che il prossimo incontro si terrà il 26 gennaio 2017 dalle ore 18.00 alle ore 20.00 presso la Casa dei Diritti, in via De Amicis 10 (partecipazione gratuita, iscrizione obbligatoria inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).

Per ulteriori informazioni: 0288441641.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.