Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Sono 18 i progetti di norma nazionale e adozioni di norme ISO che vengono sottoposti dal 2 al 16 gennaio 2017 all’inchiesta pubblica preliminare, fase fondamentale del processo normativo. A partire dal 2 gennaio sarà possibile inviare commenti (>> vai alla banca dati).

La Commissione Luce e illuminazione propone un TR che rappresenta una linea guida semplificata per il progettista che vorrà applicare il metodo di calcolo computerizzato per la determinazione del LENI in conformità alla EN 15193. Il progetto UNI1602483 darà un contributo nell’ambito della certificazione energetica degli edifici.

Due i progetti di competenza della Commissione Agroalimentare. UNI1602531 va a determinare i poliadipati (PAD) che possono venire in contatto con alimenti: i PAD sono impiegati come plastificanti per guarnizioni in PVC nella produzione di tappi metallici per chiusure ermetiche di vasi e bottiglie in vetro. UNI1602580 stabilisce i limiti di migrazione di piombo e nichel e i metodi di prova per gli apparecchi per la preparazione di bevande calde e per i distributori automatici di bevande calde utilizzati in esercizi commerciali e comunità, inclusi apparecchi self-service.

La misura dell’esposizione dei lavoratori a silice cristallina nella frazione respirabile del particolato aerodisperso è fondamentale per la valutazione del rischio in molti ambienti di lavoro. Rappresentano l’adozione della ISO 16258 (Parti 1 e 2) i progetti UNI1602556 e UNI1602557 della Commissione Ambiente utili per la determinazione della silice cristallina respirabile mediante i metodi dell’analisi diretta e dell’analisi indiretta.

La Commissione Acustica e vibrazioni intende adottare due norme internazionali. La ISO 20816-1:2016 (progetto UNI1602578) definisce le condizioni generali e le procedure per la misurazione e la valutazione delle vibrazioni utilizzando misurazioni effettuate su parti rotanti, non rotanti e non alternative di macchine intere. La ISO 21940-11:2016 (progetto UNI1602579) definisce le procedure e le tolleranze di squilibrio per l'equilibratura di rotori con un comportamento rigido.

Il progetto UNI1602558 della Commissione Mobili - futuro TR - costituisce una guida per la stesura di capitolati tecnici per la fornitura di mobili per istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado.

La Commissione Macchine utensili è interessata all’adozione delle ISO 1711-1 e ISO 1711-2 del 2016: in tema di attrezzi per la manovra di viti e dadi, UNI1602633 specifica i valori minimi di durezza Rockwell e della resistenza a torsione per chiavi e bussole a mano, UNI1602634 specifica durezze e resistenza minima a torsione per bussole a macchina con quadro di trascinamento.

Un rapporto tecnico della Commissione Saldature che vede UNIPLAST come co-autore (progetto UNI1602635) predispone il questionario di esame - relativo alla parte teorica - per la qualificazione dei saldatori per tubazioni di materia plastica secondo UNI EN 13067 e UNI 9737.

Il progetto UNI1602593 del Comitato Italiano Gas individua le modalità transitorie per l’uso dell’elettrovalvola integrata nei contatori G4 e G6 e definisce protocolli di prova da effettuare a campione sugli smart meter al fine di acquisire informazioni omogenee e confrontabili per verificare l’affidabilità nel tempo dell’elettrovalvola. Sarà pubblicato come TR.

In tema di professioni non regolamentate, quattro progetti di norma vanno a sostituire le Parti da 1 a 4 della UNI 11621 del 2016 di competenza UNINFO che riguardano i profili professionali per l’ITC (progetti UNI1602663, UNI1602664, UNI1602665 e UNI1602666). A seguito della revisione della UNI 11506:2013 e il recepimento della EN 16234-1 (pubblicato come UNI EN 16234-1 il 26 ottobre scorso), è stato ritenuto necessario aggiornare i riferimenti normativi contenuti nella UNI 11621-1/4.

Sostituiscono UNI/TS 11348:2010 e EC 1-2010 UNI/TS 11348:2010 due progetti della Commissione Servizi che riguardano la pianificazione finanziaria, economica e patrimoniale personale e che guidano all’applicazione della UNI ISO 22222:2008. In aggiunta alle indicazioni della UNI 11348-1, UNI1602584 specifica i modelli e i criteri per la definizione delle proposte, in termini di prodotti e servizi, che il cliente potrebbe sottoscrivere al fine di attuare una pianificazione finanziaria, economica e patrimoniale. UNI1602585 intende invece integrare la UNI 11348-1 in merito al tema dell’etica, al fine di fornire delle linee guida per l’elaborazione di un codice di ragionamento etico che sia attuato dalle organizzazioni degli intermediari mediante una attività di formazione valoriale degli operatori, monitorando i risultati nel tempo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.