Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

L’ISO ha recentemente pubblicato una nuova norma, si tratta della ISO 14034 “Gestione ambientale - Verifica delle tecnologie ambientali (ETV)”.
Questo documento fornisce gli strumenti per verificare l’efficacia delle prestazioni delle nuove tecnologie ambientali. La sua importanza sta nel fatto che da una parte permette alle aziende che sviluppano tali tecnologie di raggiungere nuovi mercati, dimostrando l’affidabilità e l’efficacia del loro operato, e dall’altra aiuta chi utilizza queste tecnologie a identificare quelle che più si adattano alle loro specifiche esigenze.

ambiente worldIl beneficio più rilevante che questa norma può però realizzare riguarda la concreta opportunità di far conoscere e diffondere sul mercato le innovazioni tecnologiche “verdi”, così da declinare in termini pratici, e non solo teorici, quel concetto di sostenibilità ambientale che viene ormai comunemente riconosciuto come un obiettivo a cui tendere in qualsiasi settore produttivo.
L’intervista a Benoit Desforges, convenor del gruppo di lavoro che ha elaborato la ISO 14034, aiuta a mettere meglio a fuoco l’importanza di questa norma tanto per le imprese quanto per la realizzazione di un mondo effettivamente più sostenibile.

Perché le prestazioni delle cosiddette tecnologie verdi devono essere verificate?
Le nuove tecnologie ambientali possono fare una differenza significativa in termini di risorse e risparmi sui costi, ma spesso la loro applicazione trova una grande resistenza da parte del mercato, perché fino ad oggi non era ancora stato trovato un metodo che dimostrasse la loro affidabilità e ne misurasse i proficui risultati che possono produrre. L’applicazione della ISO 14034 fornisce finalmente le prove e i metodi per verificare l’efficacia delle prestazioni delle tecnologie ambientali, sia in termini assoluti che rispetto alle tecnologie concorrenti.

Qual è lo scopo della norma ISO 14034?
La ISO 14034 propone un processo di verifica delle prestazioni che permette di stabilire la affidabilità di soluzioni tecnologiche innovative, compatibili con il rispetto dell’ambiente. Il fatto poi che questo documento sia una norma ISO significa che è il frutto di un consenso raggiunto a livello internazionale. La nuova norma si articola in più sezioni: quella relativa ai principi di verifica e quella pratica. L’obiettivo che questo documento normativo persegue è quello di favorire una maggiore accettazione da parte del mercato delle tecnologie innovative, fornendo ragionevoli certezze in ordine al fatto che si tratta di alternative valide, sostenute da test indipendenti.

green worldDal punto di vista degli stakeholders, qual è il maggiore vantaggio della ISO 14034?
L'economia globale richiede che ci siano dati indipendenti riguardo alle prestazioni delle tecnologie verdi. I dirigenti delle imprese e delle organizzazioni pubbliche hanno l’obbligo di valutare i rischi derivanti dall'adozione di eventuali soluzioni innovative. D’altro canto anche l'industria privata ha bisogno di efficaci tecnologie per migliorare le loro prestazioni ambientali e soddisfare così le crescenti aspettative maturate in seno all’opinione pubblica. Analogamente, le aziende che forniscono tecnologia ambientale hanno bisogno di soluzioni semplificate che permettano di verificare l’efficacia delle soluzioni proposte. Questo documento ha il pregio di fornire gli strumenti a tutte le parti in causa per soddisfare ciascuna di queste esigenze.

 Quali sono i maggiori punti di forza di questa norma?
La ISO 14034 è stata pensata per dare le stesse opportunità e credibilità sul mercato agli innovatori tecnologici rispetto ai loro concorrenti, essere applicata senza difficoltà in qualsiasi realtà a livello internazionale, fornire una valutazione indipendente sulle tecnologie innovative ambientali, perseguire concretamente obiettivi ambientali e sostenibili a beneficio dei cittadini di tutto il mondo.
Così facendo la nuova ISO 14034 lega indissolubilmente al suo metodo di valutazione delle prestazioni della tecnologia (ETV) il concetto stesso di sostenibilità ambientale.
Lo scopo che si prefigge di raggiungere è il riconoscimento internazionale delle verifiche e il progressivo emergere di un mercato eco-innovativo che promuova la concorrenza basata sulla “ecologizzazione” degli appalti pubblici.

A chi si rivolge la ISO 14034?
La norma ISO 14034 istruisce i verificatori indipendenti su come condurre la verifica di qualità garantita di una tecnologia ambientale. L’ETV aiuta quindi i fornitori di tecnologia a produrre dati oggettivi concernenti le prestazioni delle tecnologie innovative ambientali. Per gli acquirenti di tecnologia e gli investitori, ETV è una fonte affidabile di informazioni su cui basare le relative decisioni di acquisto. Infine, ETV fornisce ai responsabili politici, alle autorità di regolamentazione e a tutte le parti interessate informazioni chiare sulle prestazioni ottenibili con le nuove tecnologie ambientali.

(Fonte: www.iso.org)

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.