Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

ue flag bigNelle scorse settimane è stato rinnovato l’accordo di cooperazione tra il CEN (Comitato Europeo di Normazione), il CENELEC (Comitato Europeo di Normazione Elettrotecnica) e il JRC (Joint Research Centre , cioè il Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea).
Si tratta di una collaborazione di lunga data, iniziata nel giugno del 2010, che prevede uno scambio di conoscenze e competenze tra la ricerca scientifica e la normazione europea. Da allora tali Enti collaborano infatti attivamente nell’ambito di diversi settori. Il JRC, nelle aree di sua competenza, fornisce il suo prezioso contributo scientifico alla normazione, così come il CEN e il CENELEC continuano ad essere di supporto allo sviluppo scientifico e tecnico: una sinergia che si rivela necessaria alla piena realizzazione delle politiche di normazione europee ed internazionali.

In occasione della cerimonia per il rinnovo di questo accordo, tenutasi a Bruxelles lo scorso 20 ottobre, Vladimir Sucha, Direttore Generale del Centro Comune di ricerca della Commissione europea, ha dichiarato: "questo accordo rafforzerà la già positiva cooperazione con il CEN e il CENELEC. Non vediamo l'ora di lavorare insieme per creare un sistema sostenibile in Europa, che favorisca la naturale collaborazione tra ricercatori, innovatori e tecnici della normazione".
Elena Santiago Cid, Direttore Generale del CEN-CENELEC, ha espresso uguale soddisfazione: "siamo lieti di continuare la nostra collaborazione con il JRC ed è con favore che accogliamo il suo ingresso nei nostri comitati tecnici".

Un esempio concreto di cosa può produrre la collaborazione tra JRC e CEN-CENELEC è rappresentato dagli eventi PSIS (Putting Science into Standards). Questi sono workshop di due giorni, organizzati congiuntamente da CEN, CENELEC e JRC, in cui gli esperti invitati, provenienti dal mondo scientifico e dal mondo della normazione, si confrontano e discutono su temi rilevanti.
Negli anni scorsi questi eventi hanno avuto per titolo: “Power-to- Hydrogen and HCNG (Hydrogen and Compressed Natural Gas)” nel 2014; “Evidence-Based Quality Assurance – An Example For Breast Cancer” nel 2015 e “Safety, Performance, Second life and Recycling of Automotive Batteries for e-Vehicles” nel 2016

La normazione è un elemento chiave in molte politiche comunitarie. Una stretta collaborazione multidisciplinare tra CEN e CENELEC da un lato, che mettono a servizio le competenze tecniche, e JRC dall’altra, con le sue competenze scientifiche, facilita l'effettiva diffusione della normazione volontaria nella definizione e nello sviluppo delle politiche della UE. Non a caso la cooperazione tra organismi europei di normazione (OEN) e il CCR è suggerita anche dal ben noto regolamento (UE) N. 1025/2012.

Si tratta senza dubbio di una collaborazione utile ed efficace. La normazione si basa infatti su dati e metodologie di misurazione scientifiche, perché le norme elaborate devono rappresentare lo stato dell’arte sul mercato. Il JRC fornisce il necessario supporto scientifico alla normazione, utile sia nella fase pre-normativa, sia orientando la ricerca su richiesta stessa di CEN e CENELEC in base a specifiche esigenze normative.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.