Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

E’ noto come nel settore del tessile e dell’abbigliamento il nostro Paese svolga un ruolo di assoluto rilievo a livello europeo e internazionale.
Una lunga – e autorevole – tradizione del “made in Italy” che si coniuga da tempo con un impegno concreto nell’ambito della normazione tecnica.
intervista pin 2016Pietro Pin, presidente della Commissione UNI “Tessile e abbigliamento”, traccia un quadro sintetico ma esaustivo delle principali attività in corso.

Sono numerosi i temi significativi sui quali ci stiamo impegnando”, spiega. “In primo luogo ovviamente la sicurezza abbigliamento bambino.
Un argomento importante e delicato, che fa registrare nel mondo ancora molti incidenti, a causa ad esempio della presenza di lacci lunghi più di 10 cm che possono impigliarsi facilmente provocando situazioni molto pericolose.
Un altro argomento al centro dell’attenzione”, aggiunge Pietro Pin, “è quello della unificazione delle taglie”, che è stato affrontato a livello europeo con le prime parti della norma UNI EN 13402.

Altri temi, “la revisione delle norme sul contenuto delle piume nei capi e la composizione fibrosa dei prodotti tessili, quest’ultimo in base al Regolamento (UE) n. 1007/2011 relativo proprio alle denominazioni delle fibre tessili e all'etichettatura e al contrassegno della composizione fibrosa.

I fronti aperti sono comunque numerosi.
Il tema della sostenibilità ad esempio”, prosegue Pietro Pin, “è molto dibattuto. In particolare negli ultimi tempi si parla molto di capi cosiddetti ‘green’ (cioè ecologici e sostenibili, n.d.r.). Anche in questo caso si sta cercando di definire una norma di carattere generale a livello comunitario perché sempre più spesso sotto la declamata sostenibilità si nasconde una certa ambiguità. Insomma, questa definizione non viene opportunamente giustificata. Si tratta invece di definire realmente che cosa è sostenibile.

Ma perché ricorrere alle norme tecniche?
Perché la norma tecnica dà un indubbio vantaggio competitivo alle aziende. E si fornisce al mercato prodotti sicuri, che dà garanzie e quindi tranquillità al consumatore che li acquista.

L’intervista completa a Pietro Pin è disponibile sul canale UNI di YouTube.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.