Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

regione lombardia oblLa recente Deliberazione n. 5631 della Regione Lombardia tratta un tema particolarmente significativo data la sua dimensione sociale: il finanziamento pubblico all’acquisto di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati a favore di persone disabili o delle loro famiglie.
Ulteriormente significativo è il richiamo che in essa viene fatto ad una norma tecnica. Si tratta della UNI EN ISO 9999 “Prodotti di assistenza per persone con disabilita - Classificazione e terminologia”.

Laddove la Deliberazione chiarisce gli strumenti ammessi al finanziamento regionale, viene infatti specificato che “sono finanziabili le richieste di contributo che prevedano l’acquisizione di strumenti che rientrino nella definizione di ausilio dello standard internazionale EN ISO 9999: ‘qualsiasi prodotto, strumento, attrezzatura o sistema tecnologico, di produzione specializzata o di comune commercio, destinato a prevenire, compensare, alleviare una menomazione o una disabilità’”.

Anche in questo caso può essere dunque utile sottolineare come le norme tecniche possano essere un utile supporto alla legislazione - e quindi alla gestione della cosa pubblica – contribuendo a dare una concreta declinazione alle disposizioni di legge, così come – nel caso specifico - le norme terminologiche possano essere di effettivo aiuto nel fornire riferimenti certi a garanzia di conformità a determinati obblighi regolamentari e legislativi (vd. Norme e Leggi).

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.