Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Il GL 02 “Apparecchi e organi di sollevamento e relativi accessori” della Commissione Apparecchi di sollevamento e relativi accessori propone l’adozione di cinque norme ISO. Dal 7 al 21 ottobre i progetti si trovano nella fase di inchiesta pubblica preliminare. È possibile inviare commenti dalla pagina del sito web dedicata.

UNI1602310 “Apparecchi di sollevamento - Principi di progettazione sismicamente resistente” (adozione ISO 11031:2016) fornisce metodi per la salvaguardia di persone, operai e lavoratori intorno a una gru relativamente agli aspetti sismici: stabilisce infatti i metodi generali per il calcolo dei carichi sismici che devono essere utilizzati in prove di competenza per i componenti meccanici e strutturali delle gru ad eccezione delle gru mobili. La norma valuta il comportamento di risposta dinamica di una gru sottoposta a eccitazione sismica in funzione delle caratteristiche dinamiche della gru e della sua struttura di supporto e tale valutazione tiene conto sia degli effetti dinamici che delle condizioni sismiche regionali e delle condizioni della superficie del terreno su cui la gru è collocata.

UNI1602304 “Apparecchi di sollevamento - Cabine e stazioni di comando - Parte 2: Gru mobili” (adozione ISO 8566-2:2016 che sostituisce UNI ISO 8566-2:2001) fornisce istruzioni sul calcolo della stabilità per le gru mobili. Il progetto stabilisce i criteri per le cabine per gru mobili destinati a coprire cabine solo per operazioni di gru e non per gli spostamenti su strada.

Fornisce istruzioni per semplificare le richieste, gli ordini, le offerte e la fornitura di gru a torre il progetto UNI1602313 “Apparecchi di sollevamento - Informazioni da fornire per richieste, ordini, offerte e fornitura - Parte 3: Gru a torre” che adotta la norma ISO 9374-3:2014. La norma fornisce una guida per le informazioni da fornire: dall’acquirente quando richiede informazioni o quando ordina una gru a torre; dal fabbricante quando offre (gara di appalto) o quando fornisce una gru a torre.

Fornisce invece istruzioni per l’addestramento dei manovratori di gru a torre, permettendo così di avere una buona conoscenza per il loro utilizzo il progetto UNI1602314 “Apparecchi di sollevamento - Addestramento dei manovratori - Parte 3: Gru a torre”. Il progetto adotta la norma ISO 9926-3:2016 e va a sostituire la UNI ISO 9926-3:2006.

Infine, il progetto UNI1602315 “Apparecchi di sollevamento - Ispezioni - Parte 1: Generalità” (adozione ISO 9927-1:2013) specifica i requisiti generali per le ispezioni che devono essere eseguite sulle gru.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.