Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

anzianiLe popolazioni di tutto il mondo stanno invecchiando a ritmi mai visti in precedenza. Secondo un rapporto delle Nazioni Unite sulla popolazione mondiale, si prevede che il numero di persone di 60 anni e oltre è destinato a raddoppiare entro il 2050 e a più che triplicare entro il 2100. Queste cifre rappresentano un problema per molti governi e comunità, che vivono fortemente l’aumento della domanda in settori quali la sanità e la sicurezza.

Esperti provenienti a livello internazionale da diversi settori interessati – autorità governative, fabbricanti di prodotti, attori della salute pubblica e della ricerca – si sono recentemente riuniti in un workshop al fine di esaminare, discutere e sviluppare un quadro dei principi fondamentali da affrontare per fornire servizi sanitari e di assistenza integrati alle società che vedono oggi un repentino aumento dell’età della popolazione.

I lavori ISO - guidati dall’Ente di normazione del Regno Unito BSI - hanno portato alla pubblicazione dell’International Workshop Agreement IWA 18:2016 “Framework for integrated community-based life-long health and care services in aged societies”, elaborato per aiutare a rispondere alle sfide poste dall’invecchiamento della popolazione in termini di sanità, benessere, lotta all’isolamento.
IWA 18 rappresenta una guida ai principi chiave identificati come essenziali per gli investimenti futuri: copre settori quali le necessità in campo medico, la cura della persona, le attività quotidiane, il mantenimento di relazioni sociali e il coinvolgimento nella comunità, la sicurezza delle persone.

Yoshiaki Ichikawa (Giappone) ha avuto un ruolo di primo piano nel presiedere lo sviluppo di questo Workshop Agreement. Egli ha sottolineato che "ogni paese affronta problemi specifici per gestire l’invecchiamento della popolazione e riconosce l’importanza di fronteggiarli al meglio. Questo IWA rappresenta una tappa importante per imparare gli uni dagli altri, approfondire le conoscenze e rinforzare la collaborazione in questo settore: il documento faciliterà la condivisione delle migliori pratiche collaudate e consentirà di comprendere al meglio le società in questa fase. L’IWA 18 rappresenta il punto di partenza per l’elaborazione di future norme o di documenti di orientamento su alcuni aspetti specifici dell’invecchiamento, e aprire quindi la strada a soluzioni più innovative, efficaci ed economicamente vantaggiose grazie alla fornitura di prodotti e servizi di un livello superiore”.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.