Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Differenti i temi trattati dai due progetti - entrati il 23 agosto in inchiesta preliminare UNI - di competenza del Comitato Italiano Gas. L’inchiesta pubblica terminerà il 6 settembre prossimo. Sino a quella data è possibile inviare commenti nelle apposite pagine del sito web (>> vai alla banca dati).

UNI1602030 “Sistemi di misura del gas - Apparati di misurazione del gas su base oraria direttamente allacciati alla rete di trasporto” - che sostituisce UNI/TS 11629:2016 – stabilisce quali dati di misura debbano essere rilevati e registrati dai diversi dispositivi; le prestazioni minime che ciascuno dei Sistemi di Misura (SdM) deve garantire e i requisiti costruttivi minimi cui deve rispondere per garantire dette prestazioni; le caratteristiche e i protocolli delle porte di comunicazione; le funzionalità aggiuntive richieste durante le operazioni di manutenzione necessarie a garantire nel tempo le prestazioni specificate. La specifica tecnica si applica agli SdM al servizio dei Punti di consegna e riconsegna allacciati alla rete di trasporto. Di competenza del GL “Misura Distribuzione”, il progetto costituisce uno strumento per soddisfare i requisiti della delibera AEEG 538/2012/R/gas in materia di bilanciamento del gas naturale. Esso definisce le specifiche degli apparati di misurazione direttamente allacciati alla rete di trasporto e consente di soddisfare le richieste del nuovo sistema di bilanciamento del gas naturale in relazione al tipo e frequenza delle misure.

Il secondo progetto UNI1601989 “Impianti a gas per uso domestico e similare - Impianti di adduzione gas alimentati da rete di distribuzione, da bidoni e serbatoi fissi di GPL, realizzati con sistemi di tubi compositi di rame e polietilene - Progettazione, installazione e messa in servizio”, futura TS, fornisce i criteri per la progettazione, l’installazione e la messa in servizio di sistemi di tubi compositi di rame e polietilene negli impianti domestici e similari realizzati con sistemi di raccordi idonei al trasporto dei gas combustibili. La specifica tecnica definisce, unitamente alla UNI 7129, i requisiti per un’installazione a regola d’arte dei tubi compositi di rame e polietilene, negli impianti a gas domestici e similari: si applica agli impianti di adduzione gas della I, II e III famiglia, di cui alla UNI EN 437, alimentati da rete di distribuzione, da bombole e serbatoi fissi di GPL. La competenza è del GL “Post Contatore”.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.