Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

shoppingI prodotti difettosi e i servizi di cattiva qualità rappresentano un costo considerevole sia per i consumatori che per la società in generale. Uno studio condotto nel Regno Unito rivela infatti che i problemi legati a beni e servizi non conformi generano dei costi importanti che si stimano intorno ai sei miliardi di sterline ogni anno, senza contare la perdita di tempo e lo stress causato.

Di questo si sta occupando il nuovo comitato ISO/PC 303 “Guidelines on consumer warranties and guarantees” guidato dal DSM, l’ente normatore della Malesia. Il comitato sta mettendo a punto una norma internazionale che permetterà di stabilire garanzie chiare ed efficaci, migliorando la fiducia sia per gli acquirenti che per i venditori e i produttori e facilitando inoltre gli scambi commerciali.

I problemi legati alle garanzie dei prodotti non conformi generano, tra l’altro, numerosi reclami da parte dei consumatori. In Malesia, per esempio, il Centro nazionale per i reclami dei consumatori riceve più di 40 mila reclami ogni anno, molti dei quali sono da ascrivere alle condizioni poco chiare riportate nelle garanzie.

Tra i principali problemi riscontrati figurano le garanzie non valide in altri paesi e le dispute in materia di responsabilità che fanno rimbalzare i consumatori dal produttore al distributore - e viceversa. Un'esperienza che lascia spesso l’amaro in bocca.

Secondo Saral James Maniam, segretaria del nuovo comitato ISO/PC 303 “la crescita esponenziale del commercio elettronico, che non conosce frontiere, fa emergere la necessità di chiarire i diritti dei consumatori in materia di garanzie”.
“Nonostante le numerose leggi e regolamenti sui diritti dei consumatori, le garanzie restano un problema importante” – spiega -. “La futura norma ISO ha l’obiettivo di stabilire un quadro di riferimento internazionale che non solo offrirà ai consumatori un livello minimo di compensazione (risarcimento), ma ridurrà i rischi legati agli acquisti, procurando un vantaggio concorrenziale ai mercati”.

L’elaborazione della nuova norma ISO si baserà sulle linee guida ISO/IEC 14:2003 “Purchase information on goods and services intended for consumers” e si avvarrà del lavoro di numerosi esperti internazionali del mondo della normazione e dei consumatori.

A livello nazionale i lavori del comitato ISO sono seguiti dalla Commissione Commercio dell’UNI.

Chi fosse interessato a partecipare ai lavori di normazione su questa nuova norma può rivolgersi all’UNI contattando il seguente indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.