Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Il gruppo di lavoro GL 1 “Camini metallici” della Commissione tecnica CT 258 “Canne fumarie” del CTI sta ultimando i lavori di revisione della UNI/TS 11278:2008 “Camini/canali da fumo/condotti /canne fumarie metallici - Scelta e corretto utilizzo in funzione del tipo di applicazione e relativa designazione del prodotto”.

La nuova edizione, rispetto a quella attualmente in vigore, avrà per oggetto i sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione di apparecchi alimentati esclusivamente a combustibile solido e liquido, e non includerà più il caso degli apparecchi a gas, che sono di pertinenza della UNI 7129-3:2015. Il titolo della nuova edizione sarà pertanto: “Sistemi metallici di evacuazione fumi asserviti ad apparecchi e generatori a combustibile liquido o solido. Criteri di scelta in funzione del tipo di applicazione e relativa designazione del prodotto”.

In occasione di questa revisione, il documento sarà convertito in norma UNI.
La norma, indirizzata prevalentemente agli installatori di impianti fumari, si occupa di fornire i criteri di scelta dei sistemi metallici di evacuazione fumi (camini, collettori, condotti, canali da fumo e terminali rigidi e condotti per intubamento flessibili), sulla base dell’abbinamento all’apparecchio utilizzatore e della tipologia di installazione, in conformità alla UNI EN 1443 (“Camini - Requisiti generali”) e alle norme europee di prodotto applicabili.
Rientrano pertanto nel campo di applicazione camini, canali da fumo, condotti, condotti coassiali, collettori, condotti per intubamento asserviti, come detto, ad apparecchi a combustibile solido o liquido, e conformi alle norme di prodotto UNI EN 1856-1 “Camini - Requisiti per camini metallici - Parte 1: Prodotti per sistemi camino” e UNI EN 1856-2 “Camini - Requisiti per camini metallici - Parte 2: Condotti interni e canali da fumo metallici”.

Con l’obiettivo di fornire all’installatore uno strumento efficace in fase di scelta e abbinamento dei prodotti del sistema fumario, la norma definisce i requisiti minimi del sistema di evacuazione fumi metallico utilizzato per l’evacuazione dei prodotti della combustione di apparecchi alimentati rispettivamente con combustibili liquidi e con combustibili solidi, trattando, per ciascun caso, i requisiti di classe di temperatura, di pressione, di resistenza alla condensa, alla corrosione e al fuoco della fuliggine e relativa distanza dai materiali combustibili.

La bozza di norma sta per essere licenziata dal gruppo di lavoro, per essere poi sottoposta alle successive fasi di inchiesta interna CTI e inchiesta pubblica UNI.

Giuseppe Pinna
CTI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Articolo pubblicato sulla rivista mensile "Energia e Dintorni. Il CTI informa" di aprile 2016.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.