Stampa 

supermercatoIl fattore prezzo è sempre più preponderante per il consumatore che decide di acquistare un bene. Ma con l’esplosione dell’offerta di prodotti – circa 55.000 secondo un sondaggio di un supermercato australiano – e di fronte a un’ampia diversificazione nelle dimensioni e nell’imballaggio, confrontare prodotti similari in base al prezzo è complicato e richiede del tempo.

Che cosa chiede il consumatore? Di poter confrontare i prezzi rapidamente ed efficacemente. L’indicazione del prezzo per unità è una soluzione semplice, che permette di valutare velocemente il valore di un prodotto quando confrontato ad altri analoghi, confezionati in modo diverso.
Alcuni studi mostrano che dove esiste il prezzo per unità, questo rappresenta il criterio decisivo di scelta da parte del consumatore; questa indicazione però non è molto diffusa in etichetta perché leggi e unità variano ampiamente nel mondo.

Alcuni esperti ISO si sono recentemente riuniti per creare un organo tecnico incaricato dell’elaborazione di una norma volta a promuovere l’indicazione del prezzo per unità. Il comitato ISO/PC 294 “Guidance on unit pricing” ha dato il via ai lavori di sviluppo di una norma internazionale che intende stabilire le linee guida per l’indicazione del prezzo unitario e i principi in materia di visibilità, accuratezza, coerenza e uniformità.

Il presidente dell’ISO/PC 294, John Furbank, ha spiegato che la futura norma renderà più facile al consumatore il confronto tra i prodotti e fornirà ai rivenditori un vantaggio competitivo. “La norma offrirà ai consumatori di tutto il mondo una reale possibilità di risparmio e ai rivenditori una fidelizzazione del cliente soddisfatto”.

La pubblicazione della nuova norma è prevista a fine 2017.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.