Stampa 

Interessano la Commissione Servizi due progetti di norma che si trovano in questi giorni nella fase dell’inchiesta finale UNI.

Terminerà la fase di inchiesta finale mercoledì 8 giugno il progetto UNI1601515 dal titolo “La conoscenza condivisa - Definizione, caratteristiche e applicazione”. Di competenza del GL 01 “Servizi di consulenza e supporto gestionale alle imprese e organizzazioni”, il documento - futuro rapporto tecnico - va a definire le regole per la preparazione e la presentazione di un progetto di conoscenza condivisa nell’ambito di progetti di consulenza di management, finalizzati al cambiamento organizzativo (change management). Esso intende fare emergere l’importanza di considerare l’inserimento dei progetti di sviluppo delle persone e delle loro relazioni nell’ambito della consulenza di management (modello professionale e approccio PDCA Plan-Check-Do-Act).
La conoscenza condivisa è un modello di gestione organizzativa che pone la persona al centro dell’organizzazione. Si tratta di un modo di intendere la relazione tra le persone per incoraggiare lo scambio paritetico delle comunicazioni tra gli individui, dal centro alla periferia e viceversa, e sollecitare interventi di adattamento reciproco di tutti i componenti dell’organizzazione. È modello di riferimento che valorizza l’equità relazionale e professionale e motiva le persone al fare.

L’amministrazione degli immobili in proprietà e/o in condominio è un’attività per il cui esercizio sono necessarie conoscenze di tipo economico, tecnico, giuridico, fiscale e relazionale. L’amministratore condominiale si occupa della gestione dei servizi tecnologici e manutentivi negli edifici in proprietà e/o in condominio, con la necessità di affrontare molteplici attività gestionali, che vanno dall’energia alla sicurezza, dal restauro conservativo alla manutenzione ordinaria e straordinaria, dalla domotica alle “smart city”, al risparmio energetico, coinvolgendo milioni di operatori e aziende di ogni settore. Il secondo progetto U8300A160, che terminerà la fase di inchiesta il 16 luglio 2016, riguarda i requisiti di conoscenza, abilità e competenza (in conformità all’EQF) della figura professionale dell’amministratore condominiale e immobiliare, al fine di fornire all'utente una effettiva garanzia sui servizi erogati e sulla trasparenza ed efficacia della gestione tecnico-amministrativa dei loro beni e servizi di carattere immobiliare. Il titolo: “Attività professionali non regolamentate - Amministratore condominiale e immobiliare - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.