Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

L’inchiesta pubblica preliminare per tre progetti della Commissione Acustica e vibrazioni è in corso. C’è tempo sino al 23 maggio per inviare i propri commenti (>> vai alla banca dati online).

Due progetti rappresentano l’adozione di norme ISO. Nello specifico la ISO 1996-1:2016 e la ISO 29821-2:2016.
Il primo UNI1601687 “Acustica - Descrizione, misurazione e valutazione del rumore ambientale - Parte 1: Grandezze fondamentali e metodi di valutazione” (che va a sostituire la UNI ISO 1996-1 del 2010) definisce le grandezze fondamentali da usare per la descrizione del rumore in ambienti comunitari e descrive i metodi di valutazione di base. Specifica i metodi per valutare il rumore ambientale e fornisce una guida per prevedere la potenziale risposta al fastidio da parte di una collettività esposta per un lungo periodo a diverse tipologie di rumore ambientale.

Il secondo progetto UNI1601821 “Monitoraggio e diagnostica dello stato delle macchine - Ultrasuoni - Parte 2: Procedure e validazione” fornisce una guida per il monitoraggio dello stato e la diagnostica delle macchine con l’utilizzo delle misurazioni degli ultrasuoni trasmessi sia attraverso l’aria sia per via strutturale (A&SB ultrasound). La norma delinea metodi e requisiti per effettuare l'esame a ultrasuoni di macchine (comprese le raccomandazioni di sicurezza e le fonti di errore) e fornisce informazioni relative all’interpretazione dei dati, ai criteri di valutazione e alla registrazione. La competenza del progetto è dell’organo tecnico SC 02/GL 04 “Diagnostica su elementi rotanti”, gruppo misto Commissioni Acustica e Vibrazioni / Manutenzione.

Il terzo progetto, futuro TR, si propone come linea guida per l’applicazione della marcatura CE ai sensi della legislazione vigente sui prodotti da costruzione che costituiscono dei dispositivi di riduzione del rumore da traffico stradale in conformità alle prove elencate nella nuova UNI EN 14388:2015 armonizzata alla direttiva 89/106/CEE sui prodotti da costruzione (CPD). Il progetto UNI1601688 dal titolo “Acustica - Marcatura CE dei dispositivi di riduzione del rumore da traffico stradale” (che sostituisce il rapporto tecnico UNI/TR 11338:2009) si applica a tutti i tipi di sistemi antirumore definiti dalla UNI 11160. La competenza è del GL 06 “Sistemi schermanti” (misto Acustica e vibrazioni / Costruzioni stradali ed opere civili delle infrastrutture).

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.