Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

L’edizione 2016 celebra il decennale del premio con il quale ringraziamo coloro i quali hanno concretamente operato per fare crescere e consolidare il ruolo e la funzione della normazione nel sistema economico e sociale del nostro Paese e negli ambiti europei e internazionali di cui l’Ente è parte.

UNI come tutte le organizzazioni, è un organismo che vive ed evolve nel tempo: dalle “viti e bulloni” ci siamo spinti ad occuparci anche di processi, di servizi e, sempre più, dei diritti e della dignità delle persone e - come naturale effetto - di tutela dell’ambiente.
premioscolari2016 m scolariQuesto ci ha insegnato il presidente Scolari e l’istituzione del Premio è il suggello del suo pensiero, ma anche l’insegnamento e l’eredità che ci ha lasciato.
Per la decima edizione Mariolina Scolari ha voluto essere con noi per ricordarlo e ricordare a noi il suo insegnamento.

I cinque premi conferiti quest’anno fanno riferimento ad ambiti normativi di stretta attualità anche per l’integrazione e il supporto che gli stessi offrono non solo al mercato, ma come strumento facilitatore dei rapporti tra gli attori del mercato e della società e tra gli stessi e le Istituzioni:

premioscolari2016 benvenutiAntonio Benvenuti (coordinatore del gruppo di lavoro “Valore del credito ipotecario immobiliare” e componente dei gruppi di lavoro “Stima del valore di mercato degli immobili” e “Valorizzazione degli asset immobiliari”) per l’impegno profuso a favore dello sviluppo dell’attività di normazione in un settore innovativo e di grande importanza socio-economica come quello immobiliare: dalla stima del valore di mercato e del credito ipotecario alla qualificazione degli operatori.

Spremioscolari2016 bonettotefano Bonetto (presidente della commissione “Servizi”) per l’impegno profuso nello sviluppo della normazione, nella diffusione dell’informazione e nella formazione degli operatori di un settore - di rilevante impatto socioeconomico e pervasivamente presente nella vita quotidiana - come quello dei servizi.

premioscolari2016 scamoniFabio Scamoni (presidente della sottocommissione “Acustica in edilizia”) per l’impegno profuso nelle attività di normazione nel campo dell’acustica. In particolare sulla previsione delle prestazioni acustiche di materiali ed elementi edilizi, di rilevante impatto per l’intera filiera produttiva e per la chiarezza dei rapporti con il cittadino consumatore.

premioscolari2016 garantola morettiMarco Garantola e Giuseppe Moretti (presidente e direttore di CNCPT - Commissione Nazionale dei Comitati Paritetici Territoriali) per la particolare lungimiranza e attenzione ai temi della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro nel settore delle costruzioni, concretizzatasi nella realizzazione della prassi di riferimento per l’asseverazione nel settore delle costruzioni edili e di ingegneria civile.

premioscolari2016 cavanna jrL’ultimo premio è stato conferito alla memoria di Paolo Cavanna (e ritirato dal figlio Tommaso) una persona che nel suo modo di essere e di vivere, è stato per tutti noi l’emblema della normazione. Una persona “mite” come “mite” è la normazione in quanto “democratica, trasparente, consensuale”. Per oltre 40 anni rappresentante del Ministero dello Sviluppo Economico nel mondo della normazione: mai istituzione pubblica è stata meglio rappresentata nel nostro sistema. Le motivazioni ricordano l’impegno appassionato dedicato - nell’arco dell’intera vita professionale - allo sviluppo e al riconoscimento dell’attività di normazione, nonché alla costruzione e gestione di un rapporto con le istituzioni improntato alla logica del “nuovo approccio”, che aveva contribuito a definire in sede europea.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.