Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Nel marzo 2016 si è svolta a Milano presso l’UNI la riunione plenaria del CEN/TC 195 “Air filters for general ventilation”, che ha visto la partecipazione delle delegazioni di Francia, Svizzera, Germania, Olanda, Belgio e Italia. La partecipazione tutto sommato limitata è giustificata dal fatto che ormai da diversi anni il CEN/TC 195 opera in stretto collegamento con l’ISO/TC 142 “Cleaning equipment for air and other gases” con l’obiettivo di sviluppare norme valide sia a livello europeo che internazionale attraverso l’adozione sistematica del Vienna Agreement. Tale sinergia è facilitata dal fatto che a partire dal 2006 entrambe le segreterie sono gestite direttamente dal CTI su incarico di UNI, guidate da Paolo Tronville del Politecnico di Torino.

La riunione di Milano è stata un interessante momento di analisi e di sintesi delle attività in corso. Queste le principali novità emerse.

Scioglimento del WG 4 “Face filter dimensions”: con la pubblicazione della EN 15805 (UNI EN 15805) “Particulate air filters for general ventilation - Standardised dimensions” del 2009 e non avendo altri progetti allo studio, il gruppo ha sostanzialmente terminato la propria attività. Per quanto riguarda la revisione periodica della norma si è concordato di richiedere che venga confermata, con l’eventuale correzione di alcuni errori editoriali nel frattempo riscontrati.

In merito alla eventuale sostituzione della EN 1822 relativa ai filtri ad alta efficienza (Hepa e Ulpa) con la corrispondente ISO 29463, è stata sostanzialmente accolta la proposta emersa dal WG 2 di mantenere in essere la parte 1 della norma CEN, che riporta la classificazione di tali filtri, e fare riferimento alle rimanti parti della ISO 29463 per quanto attiene ai metodi di prova. Tale scelta consente di mantenere in essere l’attuale classificazione dei filtri Hepa e Ulpa a cui il mercato europeo è ormai da tempo abituato nonché di salvaguardare il riferimento alla EN 1822-1 richiamato in diverse altre norme del settore.

È stata nuovamente proposta la votazione per l’adozione a livello europeo della norma ISO 24964 “Air filters for general air cleaning - Terminology” in sostituzione dell’analoga norma EN 14799 al fine di avere un’unica norma terminologica.

Si è concordato di richiedere un’estensione di diciotto mesi tra la data di pubblicazione della nuova norma per la classificazione dei filtri per ventilazione generale, la EN ISO 16890, e l’obbligo di ritirare la corrispondente EN 779. La nuova norma EN ISO 16890 “Air filters for general ventilation”, la cui pubblicazione è attesa per la fine del 2016 è articolata in quattro parti:

  • Part 1: Technical specifications, requirements and efficiency classification system based upon Particulate Matter (PM)
  • Part 2: Measurement of fractional efficiency and air flow resistance
  • Part 3: Determination of the gravimetric efficiency and the airflow resistance versus the mass of test dust captured
  • Part 4: Conditioning method to determine the minimum fractional test efficiency.

L’adozione della nuova norma è destinata ad apportare significativi cambiamenti delle modalità prova e di classificazione di filtri e si è pertanto ritenuto prevedere un periodo di “coesistenza” per consentire al mercato e agli operatori una transizione graduale al nuovo sistema, considerato che l’attuale EN 779 è richiamata in numerose norme e raccomandazioni nazionali ed europee per l’utilizzo di filtri dell’aria, nonché per la progettazione e il funzionamento dei sistemi di trattamento aria.

Si è infine decisa la costituzione di un task group incaricato di sviluppare una proposta per lo sviluppo di un’idonea metodologia per l’invecchiamento dei filtri da sottoporre al CEN BT/WG 217 in relazione al mandato M/537 che prevede lo sviluppo di norme per l’etichettatura energetica delle unità di ventilazione e cita espressamente la classificazione energetica dei filtri.

 Anna Martino
CTI – Comitato Termotecnico Italiano
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Articolo pubblicato sulla rivista mensile "Energia e Dintorni. Il CTI informa" di marzo 2016.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.