Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Nel riportare il risultato di una misurazione di una grandezza fisica, è obbligatorio fornire una qualche indicazione quantitativa della qualità del risultato, cosicché gli utenti ne possano accertare l'attendibilità. Senza tale indicazione i risultati di misura non possono essere confrontati né tra di loro, né con valori di riferimento assegnati da specifiche o norme. È pertanto necessaria una procedura, di agevole comprensione e applicazione, generalmente accettata, per caratterizzare la qualità del risultato di una misurazione, vale a dire, per valutarne ed esprimerne l'incertezza.

La Commissione Metrologia presenta il documento UNI1601397 “Incertezza di misura - Parte 3: Guida all'espressione dell'incertezza di misura” che stabilisce le regole generali per la valutazione e l'espressione dell'incertezza di misura che possono essere eseguite - a vari livelli di accuratezza - in molti campi, dal commercio al dettaglio alla ricerca di base.

I principi della guida sono applicabili a un vasto spettro di misurazioni, tra cui quelle necessarie per: mantenere il controllo e l’assicurazione della qualità nella produzione; essere conformi a leggi e regolamenti o imporne il rispetto; condurre ricerca di base, o applicata, o di sviluppo, nella scienza e nell'ingegneria; tarare campioni e strumenti, ed eseguire prove nell'ambito di un sistema nazionale di misurazione, allo scopo di ottenere la riferibilità ai campioni nazionali; sviluppare, mantenere e confrontare campioni di riferimento internazionali e nazionali, compresi i materiali di riferimento.

Il progetto si occupa fondamentalmente dell'espressione dell'incertezza di misura di una grandezza fisica ben definita ‐ il misurando ‐ che sia caratterizzabile mediante un unico valore. Se il fenomeno indagato può solo essere rappresentato come distribuzione di valori, o se dipende da uno o più parametri, come il tempo, allora i misurandi necessari per la sua descrizione sono l'insieme di grandezze che descrivono quella distribuzione o dipendenza

La Guida – che vede il CEI-Comitato Elettrotecnico Italiano come co-autore - è anche applicabile alla valutazione e all'espressione dell'incertezza associata alla progettazione concettuale, o all'analisi teorica, di esperimenti, metodi di misurazione e componenti e sistemi complessi. Poiché il risultato di una misurazione e la sua incertezza possono essere astratti e basati interamente su dati fittizi, la locuzione "risultato di una misurazione", utilizzata nella presente guida dovrebbe essere interpretata in questo senso più ampio.

Dal 14 aprile il progetto si trova nella importante fase dell’inchiesta pubblica finale. Fino al 13 giugno 2016 attraverso le pagine web dedicate ai progetti in inchiesta pubblica finale (>> vai alla banca dati) è possibile inviare i propri commenti.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.