Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Dal 14 aprile sono in inchiesta pubblica finale 6 nuovi progetti di norma nazionale: per tutti l’inchiesta terminerà lunedì 13 giugno 2016. In banca dati si trovano le schede, i testi completi e i moduli per far pervenire a UNI gli eventuali commenti.

È di competenza CTI il progetto E0208F600 che stabilisce i criteri di ripartizione delle spese di climatizzazione invernale, climatizzazione estiva e acqua calda sanitaria in edifici di tipo condominiale, provvisti o meno di dispositivi per la contabilizzazione (diretta o indiretta) dell’energia termica utile, distinguendo i consumi volontari delle singole unità immobiliari da tutti gli altri. L’obiettivo? Incentivare la razionalizzazione dei consumi e il contenimento degli sprechi, salvaguardando il comfort abitativo. Il documento sostituisce la UNI 10200 del 2015.

Due i progetti che interessano il CIG. Il primo E01099520 definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza dei tecnici che operano sugli apparecchi per la cottura domestica, con portata termica nominale singola non maggiore di 35 kW, alimentati a gas combustibili della 1a, 2a e 3a famiglia secondo la UNI EN 437 da reti di distribuzione e da depositi o bombole di GPL. Questi professionisti sottopongono a prova o verifica, regolano e controllano, riparano, rimuovono, sostituiscono, mettono in servizio, collegano e manutengono tali apparecchi e i loro componenti.
Il secondo progetto (E01140070) specifica i requisiti di progettazione, costruzione e collaudo dei dispositivi di controllo della pressione del gas combustibile canalizzato della I e II famiglia di cui alla UNI EN 437, con portata termica Q≤1 200 kW, con pressione a monte minore o uguale a 5 bar e pressione a valle non maggiore di 0,04 bar.

Appartiene al filone delle norme dedicate alle attività professionali non regolamentate il progetto U08000160, che ha lo scopo di definire in modo univoco i riferimenti della figura professionale di mediatore familiare, stabilendone altresì una omogeneizzazione dei programmi di formazione promossi da enti pubblici/privati al fine di garantire un livello qualitativo di formazione e garanzia dell'utenza. I requisiti di questa figura professionale sono definiti in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità al Quadro Europeo delle Qualifiche (EQF). La competenza è della Commissione Attività professionali non regolamentate.

Ancora in tema di professioni, la Commissione Legno propone un progetto (U40006400) che definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza relativi all’attività professionale dell’operatore forestale, ossia del soggetto professionale operante nell’ambito delle attività di utilizzazione forestale nel comparto della filiera boscolegno‐energia e di utilizzazione nell’arboricoltura. Anche in questo caso detti requisiti sono specificatiin conformità all’EQF.

Infine, la Commissione Metrologia presenta il documento UNI1601397 che rappresenta una guida nello stabilire le regole generali per la valutazione e l'espressione dell'incertezza di misura che possono essere eseguite - a vari livelli di accuratezza - in molti campi, dal commercio al dettaglio alla ricerca di base. Il progetto vede il CEI-Comitato Elettrotecnico Italiano come co-autore.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.