Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

 Sono in fase di inchiesta pubblica preliminare sino al 12 aprile prossimo due progetti di norma di interesse della Commissione Cuoio, pelli e pelletteria in tema di eco pellicce e di origine delle pelli destinate alla pelletteria.

Il primo UNI1601532 “Cuoio - Criteri per la definizione delle caratteristiche di prestazione di pellicce a ridotto impatto ambientale” specifica i requisiti minimi di prodotto e i requisiti minimi ambientali del processo produttivo che devono essere soddisfatti da una pelliccia per poter essere denominata a ridotto impatto ambientale, pelliccia ecologica, eco pelliccia o similari. La futura norma intende comunicare al consumatore la corrispondenza del prodotto a un processo rispettoso della tutela dell'ambiente e della salute del consumatore stesso.

“Cuoio - Requisiti per la determinazione dell'origine delle pelli da pellicceria” è il titolo del progetto UNI1601533 che definisce i requisiti necessari per determinare l'origine delle fasi di produzione delle pelli da pellicceria basate sul principio dell'ultima trasformazione sostanziale, secondo le regole non preferenziali dell'origine.

Le due (future) norme possono essere un utile strumento di vantaggio competitivo dell'industria italiana per il loro valore aggiunto di trasparenza sul mercato: per la sostenibilità del processo di concia e tintura delle pellicce e per il conferimento dell'origine della produzione delle pelli da pellicceria.

Oltre a segnalare il proprio interesse a partecipare ai lavori di normazione, dal 29 marzo al 12 aprile 2016 sarà possibile consultare le schede dei progetti e inoltrare i propri commenti utilizzando l'apposito form a disposizione sul sito internet, alle pagine dell'Inchiesta pubblica preliminare.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.