Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Allo scopo di vagliare preventivamente l’interesse del mercato in merito a specifiche attività che la normazione intende sviluppare, a partire dal 29 marzo nella banca dati dell’Inchiesta pubblica preliminare si troveranno le schede dei nuovi progetti che hanno raggiunto questa fase. L’inchiesta terminerà il 12 aprile, data entro la quale è possibile inviare commenti.

La Commissione Servizi propone il progetto UNI1601326 in tema di attività professionali non regolamentate: la futura norma intende definire i requisiti di conoscenza, abilità e competenza della figura professionale del coach in conformità all’EQF, oltre a uniformare il lessico sulla qualifica del coach professionista.

Competenza della Commissione Legno per il rapporto tecnico che porterà un beneficio ai laboratori che eseguono analisi su commissione sulla ritenzione e penetrazione del legno impregnato. Il progetto UNI1601586 specifica i requisiti di penetrazione e di ritenzione dei preservanti del legno.

UNI1601603 (adozione ISO 5053-1:2015) stabilisce terminologia e classificazione dei carrelli industriali, definiti veicoli aventi almeno tre ruote con un meccanismo di azionamento motorizzato o non, progettati sia per trasportare, tirare, spingere, sollevare, accatastare, impilare, sia per depositare su scaffali qualsiasi tipo di carico, controllati da un operatore o da un automatismo senza conducente. La Commissione di riferimento: Trasporti interni.

Due progetti interessano la Commissione Cuoio, pelli e pelletteria: il primo (UNI1601532) specifica i requisiti minimi di prodotto e ambientali del processo produttivo che devono essere soddisfatti da una pelliccia per poter essere denominata a ridotto impatto ambientale, pelliccia ecologica, ecopelliccia; il secondo (UNI1601533) definisce i requisiti per determinare l'origine delle pelli da pellicceria.

Rappresentano l’adozione delle norme internazionali ISO 9942-1 e ISO 9928-1 del 2015 due progetti di interesse dell’organo tecnico Apparecchi di sollevamento e relativi accessori. UNI1601595 specifica i requisiti minimi per le targhe di identificazione (la marcatura) e le operazioni delle gru; UNI1601596 specifica i requisiti generali per i contenuti di un manuale operativo di un apparecchio di sollevamento.

Anche la Commissione Trasmissioni oleoidrauliche e pneumatiche intende adottare 5 norme ISO del 2015. Il progetto UNI1601598 (adozione ISO 6432) stabilisce una serie di dimensioni metriche di montaggio per l'intercambiabilità dei cilindri pneumatici più comunemente utilizzati, per una pressione massima di esercizio di 1 000 KPa (10 bar); UNI1601597 e UNI1601599 (adozioni delle parti 2 e 3 della ISO 6020) stabiliscono le dimensioni metriche di montaggio per cilindri a serie compatta da 16 MPa (160 bar) e le dimensioni metriche di fissaggio per cilindri idraulici a stelo semplice serie compatta con alesaggi da 250 mm a 500 mm per utilizzo a 16 MPa (160 bar). Il progetto UNI1601600 (adozione ISO 4393) specifica le serie preferenziali delle corse del pistone per applicazione a cilindri oleoidraulici e pneumatici a semplice e doppio effetto; UNI1601589 (adozione ISO 3723) definisce un metodo per la verifica del coefficiente di carico finale per unelemento di filtrazione oleoidraulico.

UNI1601602 (adozione ISO 464:2015) della Commissione Organi meccanici stabiisce, per i cuscinetti, le dimensioni e i valori di tolleranza della scanalatura anulare, le quote di smusso e le dimensioni minime del raccordo sulla faccia lato scanalatura e dell'anello di ancoraggio per le serie di dimensioni 18 e 19 e le serie di diametri 0, 2, 3 e 4.

La Commissione Gomma propone l’adozione della ISO 289-2:2016 “Gomma non vulcanizzata - Determinazioni mediante viscosimetro a disco rotante - Parte 2: Determinazione delle caratteristiche di pre-vulcanizzazione” (progetto UNI1601659) che specifica un metodo per determinare le caratteristiche di pre-vulcanizzazione di gomme facenti parte di mescolanze.

Cinque i progetti interessano la Commissione Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio: UNI1601643 riguarda le metodologie di verifica dei requisiti di base dei progetti di posa in opera dei serramenti, fornendo indicazioni di carattere progettuale. In tema di membrane per impermeabilizzazione i progetti UNI1601644 e UNI1601645 trattano rispettivamente il criterio di classificazione basato sui parametri descrittivi del materiale e della conformazione produttiva del prodotto e un metodo per determinare il coefficiente di dilatazione termica lineare delle membrane. Il progetto UNI1601646 fornisce la terminologia per definire gli elementi complementari delle coperture; UNI1601647 definisce invece le caratteristiche delle cartefeltro e le modalità per controllarle ai fini dell'impiego nella fabbricazione dei cartonfeltri bitumati destinati all’impermeabilizzazione delle coperture e di altri manufatti edili e alla fabbricazione di materiali isolanti.

Infine un progetto in tema di giocattoli, di interesse della Commissione Sicurezza, che recepisce il rapporto tecnico CEN/TR 16918:2015, finalizzato alla valutazione dei rischi connessi all’attitudine dei bambini a portare alla bocca i giocattoli con i quali interagiscono. Il progetto ha la numerazione UNI1601662.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.