Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Fase di inchiesta pubblica finale sino al 19 maggio per due progetti di norma di interesse della Commissione Servizi. Entro tale data tutti i soggetti interessati possono scaricare liberamente il testo del progetto di norma, in formato PDF, dalle pagine del sito (NORMAZIONE > UNI: inchiesta pubblica finale) e inviare i propri commenti.

Il documento U8300A130 “Servizi socio sanitari e sociali - Servizi per l’abitare e servizi per l’inclusione sociale delle persone con disabilità (PcD) - Requisiti del servizio” nasce dalla necessità di recepire, anche sul piano organizzativo e dei processi di qualità dei servizi, l’evoluzione culturale, etica e giuridica, che ha portato a riconoscere nella persona con disabilità pari diritti di dignità rispetto agli altri cittadini, indipendente dalla natura delle proprie menomazioni, dall’età, dal genere o da qualsivoglia altra caratteristica personale e sociale. Sintesi di tali principi è la Convenzione delle Nazioni Unite per i diritti delle persone con disabilità (United Nations Convention on the Rights of Persons with Disabilities - UNCRPD). In questa ottica i servizi alla persona non possono più essere considerati mera forma organizzata di “risposta al bisogno” ma si configurano come fondamentali strumenti per la “promozione e la garanzia dei diritti”, le pari opportunità, l’inclusione sociale. La futura norma (che sostituisce la UNI 11010:2002) definisce i requisiti dei servizi per l’abitare e dei servizi per l’inclusione sociale di persone con disabiità in età adulta. Essa individua i principi generali e i requisiti a cui l’organizzazione si deve attenere al fine di offrire una pluralità flessibile e differenziata di servizi orientati alla specificità dei profili di funzionamento delle PcD cui sono dedicati, indipendentemente dalla natura e gravità delle loro limitazioni.
In considerazione del fatto che il servizio oggetto della norma è rivolto a persone con disabilità, il documento è reso disponibile in formato “facile da leggere”, un linguaggio che permette di rendere le informazioni pienamente accessibili (facili da leggere e da capire) alle persone con disabilità intellettiva.

Il secondo progetto U8300A240 riguarda le professioni. “Attività professionali non regolamentate - Educatore finanziario nelle attività di consulenza oggettiva o generica (one to one) - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza” intende definire i requisiti relativi all’attività dell’educatore finanziario, persona fisica per l’attività di consulenza oggettiva e generica.
Tali requisiti sono specificati, a partire dai compiti e attività specifiche identificati, in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità al Quadro europeo delle qualifiche (European Qualifications Framework - EQF).

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.