Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Oggi si celebra in tutto il mondo la "Giornata mondiale dell'acqua" voluta dall'Organizzazione delle Nazioni Unite per ricordare che l’acqua - oltre a essere l’elemento essenziale per la vita - è anche di vitale importanza per la creazione di posti di lavoro e per sostenere lo sviluppo economico, sociale e umano.
world water day2016"Water and jobs", il legame tra acqua e lavoro, è infatti il protagonista di questa giornata che si celebra il 22 marzo di ogni anno e che è stata istituita ben 24 anni fa, nel 1992. Secondo i dati diffusi dalle Nazioni Unite, quasi la metà dei lavoratori di tutto il mondo (circa un miliardo e mezzo di persone) lavora in settori direttamente o indirettamente collegati all’acqua. Eppure spesso le persone che operano in questo settore non sono tutelate da quelli che sono i diritti fondamentali dei lavoratori.
Una quantità sufficiente di acqua di buona qualità può cambiare la vita dei lavoratori e trasformare anche le società e le economie.

waterPer raggiungere entro il 2030 l’obiettivo di sviluppo sostenibile posto dalle Nazioni Unite sulla disponibilità e la gestione sostenibile delle risorse idriche, sarà necessario migliorare la qualità dell’acqua riducendo il livello di inquinamento, contenendo al massimo il rilascio di sostanze chimiche e materiali pericolosi, dimezzando la percentuale di acque reflue non trattate e aumentando drasticamente il riciclo e il riutilizzo sicuro dell’acqua a livello globale.

Finora l’ISO ha messo a disposizione più di 700 norme che forniscono gli strumenti globali per aiutarci a gestire e a condividere le nostre risorse idriche in modo equo e durevole (vd. ISO standards and water). Queste norme facilitano la gestione sostenibile dell’acqua, ne aumentano il potenziale contribuendo ad alleviarne la scarsità. Ricordiamo - una fra tutte - la norma ISO 14046 (adottata in Italia come UNI ISO 14046:2015 "Gestione ambientale - Impronta Idrica (Water Footprint) - Principi, requisiti e linee guida") che determina appunto la water footprint di qualunque attività umana analizzando non solo i prelievi d’acqua, ma anche l'inquinamento generato dalle attività, oltre a prendere in considerazione diverse categorie di impatto, dalla degradazione all'eutrofizzazione, dalla tossicità all'acidificazione delle acque.

Molte altre norme sono ancora attualmente in fase di sviluppo a livello internazionale. Ne ricordiamo alcune:

  • ISO/WD TS 24520 "Service activities relating to drinking water supply systems and wastewater systems ­- Crisis management - Good practice for technical aspects"
  • ISO/WD 24526 "Water Efficiency Management Systems - Requirements with guidance for use"
  • ISO/FDIS 24521 "Activities relating to drinking water and wastewater services - Guidelines for the management of basic onsite domestic wastewater services" 
  • ISO/AWI 20325 "Service activities relating to drinking water supply and wastewater systems - Guidelines for stormwater management in urban areas" 
  • ISO/NP TS 24524 "Activities relating to drinking water and wastewater services - Technical specifications for flushable products" 
  • ISO/AWI TS 24522 "Water quality event detection process: Guidelines for water and wastewater utilities"
  • ISO/AWI 20670 "Water reuse - Terminology"
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.