Stampa 

Rappresentano l’adozione di due recenti norme ISO i progetti UNI1601544 e UNI1601583 della Commissione Acustica e vibrazioni, entrati lunedì 29 febbraio nella importante fase dell’inchiesta pubblica preliminare UNI. Sino al 14 marzo prossimo, per i progetti sarà possibile inviare commenti nelle apposite pagine del sito web (>> vai alla banca dati).

Lo stato vibrazionale di una macchina può essere monitorato mediante misurazioni delle vibrazioni su un cuscinetto o su una struttura di supporto e/o mediante misurazioni delle vibrazioni di elementi rotanti della macchina. Le misurazioni possono essere continue o discontinue: nel progetto UNI1601544 “Monitoraggio e diagnostica dello stato delle macchine - Monitoraggio dello stato vibrazionale - Parte 2: Elaborazione, analisi e presentazione” (adozione ISO 13373-2:2016) si fornisce una guida per entrambe le modalità di misurazione.
Vengono fornite le linee guida generali per le attività di misurazione e di raccolta di dati sulle vibrazioni di macchine, ai fini del monitoraggio del loro stato. La norma - di interesse del SC 2/GL 4 “Diagnostica su elementi rotanti” (Gruppo misto Acustica e Vibrazioni/Manutenzione) - è indirizzata a promuovere la coerenza di procedure e di prassi di misurazione.

Il secondo progetto UNI1601583 (adozione ISO 14835-1:2016) dal titolo “Vibrazioni meccaniche e urti - Test di provocazione al freddo per la valutazione della funzione vascolare periferica - Parte 1: Misura e valutazione della temperatura cutanea delle dita” è di competenza del SC 2/GL 1 “Vibrazioni trasmesse all'uomo”. La norma specifica i metodi di misura della temperatura cutanea sulle dita (finger skin temperature FST); il procedimento di esecuzione delle misure (compresa l’esecuzione del test di provocazione al freddo); le modalità di presentazione dei risultati delle misure.
I metodi specificati nella norma hanno lo scopo di fornire assistenza nella raccolta dei dati di base per una valutazione quantitativa della risposta vascolare a uno stimolo freddo e a rendere possibile la presentazione di valori numerici normativi di riferimento. È applicabile alla misura della FST in risposta a uno stimolo freddo, allo scopo di valutare vari disturbi vascolari periferici in persone esposte a vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio ed è da utilizzare, insieme ad altri test, per la diagnosi della sindrome da vibrazioni mano-braccio. La necessità è quella di definire il metodo di prova al fine di renderlo comparabile alle reali esigenze di salute del lavoratore in ambienti freddi. La norma sostituisce la UNI ISO 14835-1:2010.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.