Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

euro appesiNonostante le numerose leggi nazionali e gli accordi internazionali volti a combattere la corruzione, i suoi effetti distruttivi sono tutt’oggi presenti e continuano a erodere l’economia.

La corruzione genera povertà, limita i diritti umani, aumenta i costi e riduce la qualità di prodotti e servizi. La corruzione costituisce una priorità nelle agende politiche per molti paesi, ma mentre numerosi governi hanno moltiplicato i propri sforzi per combattere il fenomeno, tocca ora alle organizzazione giocare la loro parte.

L’ISO ha in corso di elaborazione un documento volto ad aiutare le organizzazioni in questo contesto. La futura norma ha appena compiuto un passo importante raggiungendo l’inchiesta pubblica e la fase di votazione (DIS): i membri ISO coinvolti nella sua elaborazione sono ora invitati a votare il progetto di norma esistente, per poi proseguire rapidamente verso la pubblicazione.

La ISO 37001 “Anti-bribery management systems” intende aiutare le organizzazioni nella lotta contro la corruzione, istituendo una cultura di integrità, trasparenza e conformità. Anche se la norma non può garantire lo sradicamento della corruzione, può fornire il suo aiuto nell’implementazione di misure efficaci per prevenirla e affrontarla.
La data di pubblicazione è prevista per la fine del 2016.

Per maggiori informazioni sulla norma ISO >> vai alla pagina web dedicata (ISO 37001 – Anti-bribery managament systems).

Sempre sul tema dell'anticorruzione, UNI organizza un corso di formazione destinato alla Pubblica Amministrazione, ai responsabili per la prevenzione della corruzione, agli enti pubblici economici e agli enti di diritto privato in controllo pubblico.
Il corso, dal titolo "Anticorruzione L. 190/2012 PNA e Decreti attuativi. Adempimenti obbligatori per i destinatari" (locandina), si terrà lunedì 14 marzo 2016, presso la sede UNI di Milano.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.