Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Ai banchi di partenza la prima inchiesta pubblica preliminare del 2016: dieci i progetti di norma e le adozioni di norme ISO interessati. Dal 28 gennaio sino a mercoledì 10 febbraio, le schede dei progetti saranno a disposizione sulla banca dati online (>> vai alla pagina), aperte ai vostri commenti.

È di interesse della Commissione Trasporto guidato su ferro un progetto di norma nazionale che definisce i principali requisiti di sistema, di sicurezza, prestazionali e tecnici generali del materiale rotabile automotore o trainato, a trazione elettrica, destinato al servizio viaggiatori sui sistemi di trasporto “metropolitana” e “metropolitana leggera”. Il progetto sostituisce la norma UNI 11378 del 2010.

Fornire uno strumento utile al processo di progettazione di coperture continue, al fine di aumentarne l'efficacia e la durata nel tempo: questo lo scopo di un progetto di norma della Commissione Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio. Il futuro documento intende fornire le istruzioni per la progettazione e la scelta di elementi e strati dei sistemi di coperture continue.

Adotta la norma ISO 5631-3:2015 un progetto di competenza della Commissione Carta, che nasce dall’esigenza di adottare a livello nazionale il metodo per determinare il colore di carta e cartone mediante riflettanza diffusa in condizioni di illuminazione interna stabilito a livello internazionale.

Una adozione anche per la Commissione Gomma: la ISO 705:2015, che specifica un metodo per determinare la massa volumica del lattice concentrato di gomma naturale a temperature comprese tra 5 °C e 40 °C. È destinata a essere utilizzata quando le determinazioni della massa volumica sono usate per calcolare la massa di un volume misurato di lattice in luoghi dove non è pratico pesare direttamente o controllare la temperatura di laboratorio.

“Contenitori per rifiuti radioattivi solidi di media attività” è il titolo del progetto di norma della Commissione Tecnologie nucleari e radioprotezione che intende definire le caratteristiche, i requisiti e i criteri di progetto per i contenitori da utilizzare per il confezionamento dei rifiuti radioattivi solidi di media attività come da classificazione italiana dettata dal DM 7 agosto 2015.

Adotta la ISO/TS 14837-32:2015 un progetto della Commissione Acustica e vibrazioni. Futura specifica tecnica, il progetto intende fornire indicazioni per determinare i parametri del suolo che sono necessari per prevedere in modo affidabile la trasmissione del rumore e delle vibrazioni, al fine di progettare ferrovie e fondazioni in grado di soddisfare i requisiti di rumorosità e vibrazioni così da progettare le contromisure e da validare i metodi di progettazione.

L’Ente federato UNINFO è interessato all’adozione della norma ISO/IEC 7812 parti 1 e 2 in tema di carte di identificazione. Sono dunque due i progetti inviati all’inchiesta: la parte 1 specifica un sistema di numerazione per l'identificazione degli emittori di carte, il formato del numero di identificazione emittente e il codice conto primario. La parte 2 specifica le procedure di domanda e di registrazione dei numeri di identificazione dell'Emittente da registrare nel registro ISO.

La Commissione Documentazione e informazione intende adottare la ISO 7098:2015, che spiega i principi di romanizzazione del cinese moderno Putonghua (cinese mandarino), lingua ufficiale della Repubblica Popolare Cinese. La norma internazionale può essere applicata nella documentazione di bibliografie, cataloghi, indici, liste di toponimi, ecc. Essa contribuisce alla comprensione dei testi in lingua cinese e ha una funzione di facilitazione degli scambi sia a livello sociale che a livello commerciale.

Infine, un progetto della Commissione Metrologia stabilisce le regole generali per la valutazione e l'espressione dell'incertezza di misura che possono essere eseguite, a vari livelli di accuratezza, in molti campi, dal commercio al dettaglio alla ricerca di base.

Aspettiamo i vostri commenti!

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.