Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

macchine agricole webI trattori e le macchine agricole e forestali rappresentano un mercato importante, con più di 450 differenti tipi di macchine fabbricate nel mondo; tra di esse trattori agricoli e forestali, macchine per la lavorazione del terreno, macchine per la semina, la cura delle colture, la raccolta.

Le imprese del settore – per lo più piccole e medie imprese – sentono oggi la necessità di strumenti per una gestione e una progettazione più sostenibile delle macchine agricole. La norma internazionale ISO 17989-1 “Tractors and machinery for agriculture and forestry - Sustainability - Part 1: Principles” fornisce una guida a produttori, progettisti e costruttori per quanto riguarda gli aspetti di sostenibilità che sono rilevanti per le loro organizzazioni e il ciclo di vita dei loro prodotti. Nello specifico, la norma si applica ad attrezzature utilizzate per la produzione di alimenti, di fibre, di legname e di combustibile per l’uomo e il bestiame.

La progettazione di un prodotto e il suo utilizzo durante tutta la sua vita possono avere un impatto significativo sulla qualità e la sostenibilità dell’ambiante in cui opera. L’adozione di misure volte a ridurre l'impatto di un prodotto nelle fasi di progettazione e sviluppo è un fattore importante per sostenere l'ambiente. In questo senso la progettazione sostenibile può essere considerata come un processo (un insieme di considerazioni integrate nelle attività di progettazione e sviluppo di un prodotto) per contribuire a ridurre gli impatti negativi del prodotto e migliorarne le prestazioni.

Questa parte della ISO 17989 è la prima di una serie di norme che intendono specificare i principi legati alla sostenibilità e che raccomandano di guardare alla “sostenibilità” come a un compito di gestione da affidare al produttore. Altre parti della norma in programma riguarderanno specifiche famiglie di prodotti e affronteranno gli approcci legati alla sostenibilità nella fase di progettazione e utilizzo di prodotti/macchine: esse potranno fornire agli acquirenti un mezzo per poter confrontare l’impatto di prodotti concorrenti.

Il principio della sostenibilità deve essere applicabile ed espresso in termini concreti al fine di riflettere le proprie condizioni all’industria delle macchine agricole.

La serie di norme è stata sviluppata dall’ISO/TC 23 “Tractors and machinery for agriculture and forestry” sotto la guida di AFNOR, l’Ente normatore francese. Il comitato è costituito come un sistema aperto per garantire l’intercambiabilità delle apparecchiature a livello mondiale, garantendo al contempo la compatibilità tra i diversi sistemi esistenti. Le norme elaborate dal TC assicurano dunque la compatibilità dei trattori e delle macchine anche se provenienti da diversi fabbricanti e permettono agli agricoltori di soddisfare le loro specifiche esigenze acquistando le attrezzature in base ai propri criteri di scelta e non ai vincoli obbligati di compatibilità. Gli standards garantiscono anche la sicurezza degli operatori e contribuiscono alla protezione dell’ambiente e alla sicurezza stradale.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.