Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Da lunedì 30 novembre, 14 nuovi progetti di norma e adozioni di norme ISO si troveranno nella fase dell’inchiesta pubblica preliminare, fase fondamentale per vagliare preventivamente e reali esigenze del mercato. Solo a partire da quella data, e sino al 15 dicembre, le schede dei progetti saranno a disposizione sulla banca dati online (>> vai alla pagina), aperte ai vostri commenti.

Per offrire un supporto normativo a coloro che devono analizzare l’effetto di un fenomeno vibratorio sull’uomo, un progetto – che sostituisce la UNI ISO 8727:1999 – specifica i sistemi di coordinate basicentriche e anatomiche per le misurazioni biodinamiche a scopo di riferimento nello sviluppo di norme analoghe e per descrivere più precisamente l'esposizione dell'uomo alle vibrazioni meccaniche e agli urti. La competenza è del GL “Vibrazioni trasmesse all’uomo” della Commissione Acustica e vibrazioni.

Rappresenta l’adozione della ISO 10008:2013 un progetto del GL “Tecniche di supporto” della Commissione Gestione per la qualità e metodi statistici. Esso fornisce una guida per la pianificazione, progettazione, sviluppo, attuazione, mantenimento e miglioramento di un efficace ed efficiente sistema per transazioni di commercio elettronico business-to-consumer (B2C ECT - Business-to-Consumer Electronic Commerce Transactions) all'interno di un’organizzazione. Le norme serie 10000 riguardano le tecniche di supporto alla serie 9000.

Adotta la nuova ISO 705 il progetto di interesse della Commissione Gomma che specifica un metodo per determinare la massa volumica del lattice concentrato di gomma naturale a temperature comprese tra 5 °C e 40 °C. L’organo tecnico di riferimento è il Gruppo di lavoro “Caratterizzazione di elastomeri e ingredienti per mescole”.

Otto i progetti di norma nazionale fanno capo alla Commissione Mobili. Nello specifico essi riguardano: le caratteristiche costruttive, le dimensioni, i requisiti, i metodi di prova delle sedute da lavoro; la stesura di capitolati tecnici per la fornitura di mobili per ufficio (scrivanie, tavoli, mobili contenitori e schermi) e di sedute per ufficio; la progettazione di arredi che tengano conto delle esigenze di persone con disabilità; i requisiti per determinare l'origine dei mobili e per effettuare le dichiarazioni di origine di un paese nel campo della produzione; i requisiti di resistenza e durata dei mobili contenitori domestici (inclusi quelli in cucina e nel bagno); i requisiti di stabilità, resistenza e durabilità e i relativi metodi di prova per cattedre e sedie per insegnanti per istituzioni scolastiche; i requisiti e i metodi di prova per le panchine fisse e amovibili per arredo urbano.

Il GL “Valutazione della conformità” dell'omonima Commissione tecnica propone l’adozione del rapporto tecnico ISO/IEC TR 17026:2015 che fornisce un esempio di uno schema di certificazione di prodotto di tipo 5 per prodotti tangibili. È di supporto alla EN ISO/IEC 17067:2013 (norma armonizzata NLF sulla certificazione di prodotto), che sostituisce le Guide ISO/IEC 28:2004 e ISO/IEC 53:2005.

Fornire uno strumento innovativo per favorire il benessere aziendale, aumentare la competitività delle organizzazioni e migliorarne il business: la Commissione Servizi presenta un progetto che definisce le aspettative e i punti chiave per la preparazione e la presentazione di un progetto di conoscenza condivisa, inclusi gli aspetti di cambiamento organizzativo (change management).

L’ultimo progetto riguarda l’attività normativa del Gruppo di lavoro “Fotocatalisi” della Commissione Prodotti, processi e sistemi per l’organismo edilizio: descrive un metodo per determinare l’attività fotocatalitica di leganti idraulici attraverso un metodo colorimetrico.

Aspettiamo i vostri commenti!

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.