Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

11 i progetti di norma e le adozioni di norme ISO interessati dalla nuova inchiesta pubblica preliminare in partenza il 19 novembre. Sino a venerdì 4 dicembre, le schede dei progetti saranno a disposizione sulla banca dati online (>> vai alla pagina), aperte ai vostri commenti.

Uno di questi progetti è di interesse del GL "Sicurezza degli impianti a rischio di incidente rilevante" del CTI (UNICHIM ne è co-autore): esso stabilisce i criteri generali per le attività di audit di sicurezza. In seguito alla pubblicazione delle revisioni delle UNI 10616 e UNI 10617 si rende necessario aggiornare la UNI/TS 11226 in accordo con le nuove tecnologie e le procedure disponibili.

Il GL "Applicazioni di materie plastiche nell'agricoltura" di UNIPLAST propone un progetto sul rinnovamento di tubazioni esistenti – di vario materiale - mediante inserimento e polimerizzazione di un tubo composito plastico impregnato di resina. Il progetto, che specifica i requisiti di progettazione e le procedure applicative per tale rinnovamento, si applica per la riabilitazione di tubazioni a gravità e in pressione nei settori civile e industriale.

Rappresenta l’adozione della norma internazionale ISO 13373-3:2015 un progetto del GL "Diagnostica su elementi rotanti" (misto Commissioni Acustica e vibrazioni / Manutenzione) che definisce le linee guida per le procedure generali da considerare durante lo svolgimento della diagnostica vibrazionale delle macchine rotanti.

Adotta la ISO 13528:2015 “Metodi statistici utilizzati nelle prove valutative mediante confronti interlaboratorio” il progetto complementare alla UNI CEI EN ISO/IEC 17043:2010 che fornisce descrizioni dettagliate circa i metodi statistici per gli organizzatori di prove valutative da utilizzarsi per la progettazione di schemi e per le analisi dei dati. La competenza è del GL "Metodi statistici per la gestione dei processi", Commissione Gestione per la qualità e metodi statistici.

Tre progetti della Commissione Sicurezza – GL "Sicurezza nelle attività subacquee ed iperbariche industriali" – definiscono i criteri e le modalità per l’esecuzione di attività subacquee ed iperbariche professionali, di attività di pesca professionale subacquea e di attività lavorative scientifiche subacquee. Definiscono anche le caratteristiche delle attrezzature e degli equipaggiamenti utilizzati e i requisiti professionali del personale coinvolto, tali da garantire la sicurezza e la tutela della salute dei medesimi lavoratori durante l’espletamento delle attività.

Altri tre progetti di interesse del GL "Opere di difesa dalla caduta massi" della Commissione tecnica Costruzioni stradali ed opere civili delle infrastrutture rappresentano la revisione delle parti 1, 3 e 4 della UNI 11211. Il primo definisce i principali termini utilizzati nel campo delle opere di difesa dalla caduta massi; il secondo descrive le analisi da effettuare e i criteri da adottare per la definizione del progetto preliminare per le opere di difesa dalla caduta massi; il terzo progetto descrive le fasi di progettazione definitiva ed esecutiva di opere di difesa dalla caduta massi.

Di competenza della Commissione Commercio, l’ultimo progetto “Linea guida per la definizione dei modelli organizzativi di distribuzione e vendita al consumo - Requisiti dei modelli - Parte 1: Vendite su aree pubbliche” revisiona la UNI 11566-1:2014. La revisione della norma è dettata dalla necessità di classificare adeguatamente gli operatori che praticano questa tipologia di vendita alimentare, in particolare gastronomia, che offrono i prodotti a porzione anziché a peso. La revisione è finalizzata alla descrizione coerente e sempre aggiornata del complesso delle attività che gli operatori delle vendite su aree pubbliche intendono svolgere secondo modalità e criteri condivisi ed è funzionale alla trasparenza nei confronti dei clienti, degli stakeholders e delle autorità.

Aspettiamo i vostri commenti!

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.