Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

È stata pubblicata oggi la prassi di riferimento "Raccomandazioni per la valutazione di conformità di parte terza ai requisiti definiti nella UNI/PdR 4 ‘Servizi di integrazione dei sistemi audio, video e controlli (AVC) – Requisiti di progettazione, installazione, configurazione, taratura, programmazione e verifica tecnica’" (UNI/PdR 15:2015).

Il documento - frutto della collaborazione tra UNI, SIEC (System Integration Experience Community) e ACCREDIA - fornisce agli organismi di parte terza che svolgono attività di certificazione sulla base della prassi di riferimento UNI/PdR 4, una serie di raccomandazioni per la valutazione di conformità, in relazione ai requisiti di accesso, di mantenimento e delle relative procedure di verifica.

La Prassi di Riferimento è stata elaborata per dare indicazioni di carattere applicativo per la valutazione di conformità alla UNI/PdR 4 nella quale sono stati definiti i requisiti dei servizi di integrazione dei sistemi audio, video e controlli (AVC). In esso sono individuati gli elementi comuni per la trasparenza e l’uniformità dei processi di certificazione volontari gestiti dagli organismi di certificazione accreditati da ACCREDIA per la certificazione secondo la UNI CEI EN ISO/IEC 17065.

Il documento sarà presentato in anteprima assoluta alla SIEC Convention il 18 novembre , in occasione del convegno appositamente organizzato "L’eccellenza nell’integrazione dei sistemi audio-video-controlli" nel corso del quale insieme a Ruggero Lensi (UNI), Emanuele Riva (ACCREDIA) e Carla Conca (SIEC) saranno approfonditi i contenuti della prassi, il sistema di accreditamento degli organismi di certificazione nei settori ad elevato contenuto tecnologico e saranno discussi i vantaggi competitivi della certificazione nell’attività di integrazione di sistemi AVC per un mercato di eccellenza.

La prassi di riferimento UNI/PdR 15:2015 "Raccomandazioni per la valutazione di conformità di parte terza ai requisiti definiti nella UNI/PdR 4 ‘Servizi di integrazione dei sistemi audio, video e controlli (AVC) – Requisiti di progettazione, installazione, configurazione, taratura, programmazione e verifica tecnica’" è disponibile e liberamente scaricabile dal sito UNI (CHI SIAMO > Le prassi di riferimento).

Si ricorda che le prassi di riferimento (vedi le prassi sinora pubblicate) non sono norme ma documenti, al servizio della normazione stessa e del mercato, che introducono prescrizioni tecniche o modelli applicativi settoriali di norme tecniche, elaborati sulla base di un rapido processo di elaborazione ristretta ai soli autori, sotto la conduzione operativa di UNI.
Una risposta tempestiva, dunque, alle richieste del mercato in rapida e continua evoluzione.

Per informazioni:
Direzione Relazione Esterne, Sviluppo e Innovazione
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.