Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

La Commisione Acustica e vibrazioni invia sei progetti all’inchiesta pubblica preliminare (>> vai alla banca dati). Chiunque fosse interessato può inviare i propri commenti entro il 12 novembre 2015.

Il primo progetto è di competenza del gruppo “Rumore degli impianti negli edifici” e intende fornire le linee guida contrattuali per gestire la rumorosità degli impianti che si propaga all’esterno o all’interno dell’edificio e la verifica dei livelli di pressione sonora indotti da impianti tecnici e componenti tecnologici di impianto a funzionamento continuo e discontinuo. U20002790 “Acustica in edilizia - Collaudo acustico di impianti a servizio di unità immobiliari - Linee guida contrattuali e modalità di misurazione all’interno degli ambienti serviti” sostituisce la UNI 8199 del 1998.

Per offrire un supporto normativo a coloro che devono analizzare un fenomeno vibratorio, quattro progetti adottano la norma ISO 18431 parti da 1 a 4. Dal titolo generale “Vibrazioni meccaniche e urti - Elaborazione del segnale”, le quattro parti riguardano: l’introduzione generale (parte 1), progetto U20002841; la finestra temporale per l’analisi con la Trasformata di Fourier (parte 2), progetto U20002842; i metodi di analisi del tempo in frequenza (parte 3), progetto U20002843; l’analisi dello spettro di risposta agli urti (parte 4), progetto U20002844. La competenza è del gruppo di lavoro “Vibrazioni”.

Un ultimo progetto, adozione della ISO 13381-1:2015, fornisce linee guida generali per lo sviluppo dei processi di prognosi nel monitoraggio e diagnostica dello stato delle macchine. Dal titolo “Monitoraggio e diagnostica dello stato delle macchine - Prognostica - Parte 1: Linee guida generali”, il progetto U20002831 fornisce una guida per lo sviluppo dei processi di prognosi per permettere agli utilizzatori e ai fornitori di sistemi di monitoraggio e diagnostica di condividere concetti comuni nel campo della prognosi dei difetti, permettere agli utenti di individuare i dati necessari, le caratteristiche e il comportamento necessari per un accurata prognosi, evidenziare un appropriato metodo allo sviluppo della prognosi e introdurre concetti di prognosi allo scopo di facilitare lo sviluppo di sistemi futuri e la formazione. Per quest’ultimo, la competenza è del gruppo misto Acustica e Vibrazioni/ Manutenzione “Diagnostica su elementi rotanti”.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.