Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

La prossima entrata nel mercato di veicoli dotati di apparati ITS in grado di comunicare dati fra veicolo e veicolo e fra veicolo e infrastruttura sulla frequenza dei 5,9 GHz pone un serio pericolo per le applicazioni DSRC operanti sui 5,8 GHz, in particolare quelle per il pedaggio elettronico. È stato infatti sperimentato e documentato nel Technical Report ETSI TR 102 790 che, in presenza di emettitori a 5,9 GHz le transazioni di pedaggio vengono in gran parte cancellate. Le tecniche di mitigazione definite nella norma ETSI TS 102 792, che prevedono riduzione della potenza di trasmissione e del duty cycle per stazioni ITS in presenza di stazioni di pedaggio operanti a 5,8 GHz, devono essere realizzate nelle stazioni ITS e conseguentemente verificate perché le stesse stazioni ITS possano essere abilitate alla circolazione nella rete stradale a pedaggio.

Su questo tema UNINFO invia all’inchiesta preliminare il progetto di norma E14C81400 “Sistemi di trasporto intelligenti - Compatibilità fra apparati operanti a 5,9 GHz e apparati operanti a 5,8 GHz - Procedure di verifica per apparati operanti a 5,9 GHz rispetto alle tecniche di mitigazione specificate nella norma ETSI TS 102 792”.
La norma ETSI TS 102 792 specifica le tecniche di mitigazione cui apparati operanti nella banda intorno ai 5,9 GHz si devono attenere quando in presenza di sistemi DSRC operanti nella banda dei 5,8 GHz.

Il progetto si trova nella importante fase dell’inchiesta pubblica preliminare: chiunque fosse interessato può inviare i propri commenti entro il 12 novembre 2015.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.