Stampa 

Il progetto di norma U53003380 della Commissione Ambiente definisce due metodi per la determinazione della stabilità biologica dei rifiuti e dei combustibili ricavati da rifiuti mediante l'Indice di Respirazione Dinamico (IRD): il metodo A Indice di Respirazione Dinamico Potenziale (IRDP) e il metodo B Indice di Respirazione Dinamico Reale (IRDR).

L’IRD è il risultato della prova respirometrica dinamica che misura il consumo orario di ossigeno utilizzato per l’ossidazione biochimica dei composti facilmente biodegradabili contenuti in una matrice organica in condizione di insufflazione forzata di aria nel campione.
Tale determinazione tende a riprodurre in laboratorio le condizioni che si verificano nella realtà impiantistica di trattamento delle matrici organiche e a valutare la stabilità biologica dei prodotti in base alla loro destinazione d’uso.

Dal titolo “Rifiuti e combustibili ricavati da rifiuti - Determinazione della stabilità biologica mediante l'Indice di Respirazione Dinamico (IRD)”, la futura norma va a sostituire la UNI/TS 11184 del 2006.

Il progetto si trova nella fase di inchiesta pubblica finale, che terminerà venerdì 11 dicembre 2015. Chiunque fosse interessato può scaricare i documenti e inviare eventuali commenti dalla pagina "UNI: inchiesta pubblica finale".

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.