Stampa 

È partita lunedì 12 ottobre la fase di inchiesta pubblica finale per tre progetti di norma di interesse del Comitato Italiano Gas.

Il documento E01059470 dal titolo “Monitoraggio della pressione di esercizio nelle reti di distribuzione del gas naturale in bassa pressione (VII specie)” - che verrà pubblicato come rapporto tecnico - terminerà la fase di inchiesta il 2 novembre 2015. Il progetto intende definire i criteri per l’individuazione dei punti di rilevazione e le modalità di acquisizione ed elaborazione dei dati raccolti per le reti di distribuzione di gas naturale in VII specie di ogni impianto e individuare il parametro di efficienza dell’impianto di distribuzione.

Scadenza meno ravvicinata di fine inchiesta (11 dicembre 2015) per gli altri due progetti.
“Contatori di gas - Contatori di gas con elemento di misura massico-termico a circuito capillare” (progetto E01169260) definisce i requisiti metrologici, di costruzione e di sicurezza, le prestazioni e le rispettive prove per i contatori elettronici il cui elemento di misura sia di tipo massico-termico a circuito capillare, provvisti di due raccordi di connessione d’ingresso e di uscita distinti, o singolo raccordo coassiale, utilizzati per misurare le quantità di gas combustibili distribuiti, appartenenti a specifiche famiglie dichiarate dal fabbricante.

Il progetto E01169310 “Sistemi di misurazione del gas - Sistemi di misurazione del gas su base oraria direttamente allacciati alla rete di trasporto” sarà pubblicato come specifica tecnica. Il documento stabilisce: quali dati di misura debbano essere rilevati e registrati dai diversi dispositivi considerati; le prestazioni minime che ciascuno dei sistemi di misura (SdM) considerati deve garantire e i requisiti costruttivi minimi cui deve rispondere per garantire dette prestazioni; le caratteristiche e i protocolli delle porte di comunicazione; le funzionalità aggiuntive richieste durante le operazioni di manutenzione necessarie a garantire nel tempo le prestazioni specificate.

Chiunque fosse interessato può scaricare i documenti e inviare eventuali commenti dalla pagina "UNI: inchiesta pubblica finale".

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.