Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

A partire da lunedì 12 ottobre si trovano nella fase di inchiesta pubblica finale nove nuovi progetti di norma. Sino alle date di fine inchiesta, chiunque fosse interessato può consultare i testi integrali e inviare i propri commenti utilizzando l’apposito modulo online (NORMAZIONE > UNI: inchiesta pubblica finale).

Terminerà la fase di inchiesta finale il 2 novembre 2015 il progetto E01059470 di interesse del Comitato Italiano Gas: futuro TR, il documento definisce i criteri per l’individuazione dei punti di rilevazione e le modalità di acquisizione ed elaborazione dei dati raccolti per quanto riguarda le reti di distribuzione di gas naturale di VII specie.
Sempre di competenza CIG - ma con data di fine inchiesta fissata per l’11 dicembre prossimo - altri due progetti. Il primo E01169260 riguarda i contatori di gas elettronici con elemento di misura di tipo massico-termico a circuito capillare: ne definisce i requisiti metrologici, di costruzione e di sicurezza, le prestazioni e le rispettive prove. Il secondo E01169310 – futura specifica tecnica – riguarda invece i sistemi di misurazione del gas su base oraria direttamente allacciati alla rete di trasporto: il documento stabilisce quali dati di misura debbano essere rilevati e registrati; le prestazioni e i requisiti costruttivi minimi; le caratteristiche e i protocolli delle porte di comunicazione.

I progetti che seguono termineranno la fase di inchiesta pubblica finale venerdì 11 dicembre 2015.

In tema di professioni non regolamentate, due progetti definiscono i requisiti di conoscenza, abilità e competenza di attività professionali in conformità al Quadro europeo delle qualifiche (EQF). Il primo U08000120 della Commissione Attività professionali non regolamentate riguarda la figura dell’esperto in controllo di gestione (controller) di realtà organizzate a carattere economico e di realtà non profit, ovvero del Terzo Settore. Il secondo documento U63000160, di competenza della Commissione Sicurezza della società e del cittadino, si applica alla figura professionale del Disaster Manager, ossia il professionista della Protezione Civile, delineandone tre profili in funzione dei contesti organizzativi di diversa complessità e/o di attività nei quali opera.

Dalla Commissione Legno è in arrivo una norma (progetto U40006241) che definisce i requisiti minimi per i trattamenti di protezione superficiale di pavimentazioni di legno e/o a base di legno e di rivestimenti a esse assimilabili, come le superfici calpestabili di scale, da destinare ad ambienti interni, nonché le modalità e i criteri di verifica delle prestazioni di un ciclo di verniciatura applicato a un supporto normalizzato.

Il progetto U53003380 della Commissione Ambiente definisce un metodo per la determinazione della stabilità biologica dei rifiuti – intesa come la misura del grado di decomposizione della sostanza organica facilmente biodegradabile contenuta in una matrice organica – e dei combustibili ricavati da rifiuti mediante l'Indice di Respirazione Dinamico (IRD). Sostituisce la UNI/TS 11184 del 2006.

Di interesse della Commissione Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio, il progetto di norma U87007930 riguarda i pavimenti modulari sopraelevati amovibili interni. Fornisce i criteri di scelta e progettazione e la corretta installazione e manutenzione con struttura smontabile e pannelli amovibili singolarmente.

La presenza di pubblici esercizi, ben distribuita nelle aree abitate e associata a un’offerta correttamente presentata e gestita a cura degli operatori del settore, rappresenta un elemento indispensabile alla vivibilità percepita dalla popolazione dei grandi agglomerati come dei piccoli centri. L’ultimo progetto U98000060 della Commissione Commercio rappresenta una linea guida per la definizione dei requisiti dei modelli organizzativi di gestione dei pubblici esercizi / bar.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.