Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

video presidente corea“Fin dalla sua fondazione nel 1947, l'ISO ha largamente contribuito alla crescita economica globale e alla qualità della vita nel mondo”: queste le parole di Park Geun-hye, Presidente della Repubblica di Corea, contenute nel video-messaggio trasmesso durante la cerimonia di apertura della 38a Assemblea generale ISO a Seoul il 16 settembre scorso. La signora Park Geun-hye ha ribadito la sempre maggiore necessità di norme internazionali: “vivendo in un periodo storico di innovazione, dove le tecnologie e i prodotti stanno evolvendo a un ritmo più veloce che mai, l’importanza dell’ISO e della normazione internazionale sono in continua crescita”.

Le norme sono necessarie per supportare l’evoluzione tecnologica. Anche Yoon Sang-Jick, Ministro coreano del Commercio, Industria ed Energia, rivolgendosi ai partecipanti ha sottolineato l’importanza delle norme internazionali, portatrici di soluzioni tempestive e flessibili. “La velocità dello sviluppo tecnologico è andato oltre la nostra immaginazione, dagli sviluppi in campo ICT alla convergenza di tecnologie da diversi settori; pensiamo alle auto senza conducente e ai droni”.

 Il relatore principale della riunione, Koo Ja-Kyun, Presidente-Direttore generale di LS Industrial Systems - una società leader coreana del settore energetico e dell’ingegneria - ha osservato che evoluzioni quali l’Internet degli oggetti (acronimo dell’inglese "IoT-Internet of Things") e le grandi raccolte di dati (Big Data) stanno portando cambiamenti in molti settori. "Abbiamo bisogno di norme internazionali per aiutare rapidamente ed efficacemente la diffusione delle nuove tecnologie”. Ha poi citato i progressi legati alle reti intelligenti (smart grids) che aiutano ad aprire il settore dell’energia in modo più efficiente e rispettoso dell'ambiente.

La globalizzazione rafforza la necessità di norme internazionali. Il ministro coreano Yoon Sang-Jick ha inoltre sottolineato il crescente bisogno di norme internazionali, influenzato dalla globalizzazione e dal commercio internazionale. “I mercati mondiali si trasformano in un mercato unico, dove con un solo clic possiamo fare acquisti online dall’altra parte del mondo. In tale contesto, i Paesi devono abbracciare gli standard internazionali per non rischiare di rimanere isolati dall’economia globale e per formare un mercato internazionale senza confini facilitando gli scambi”.

 L’Assemblea generale ISO, che riunisce 600 partecipanti provenienti da 120 paesi, è stata quest’anno ospitata dall’Ente normatore coreano KATS.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.